Questo sito contribuisce alla audience de

Queste le novitÓ per la stagione 2010/11 degli impianti friulani

Dolomiti friulane
Friuli Venezia Giulia

Queste le novitÓ per la stagione 2010/11 degli impianti friulani

Il 4 dicembre è prevista l’apertura degli impianti friulani Promotur di Ravascletto – Zoncolan, Tarvisio, Piancavallo, Forni di Sopra e Sella Nevea.
Per quest’ultima è prevista anche l’apertura anticipata, se le condizioni nivometeorologiche lo permetteranno.

Impianti, che anche quest’anno, non mancheranno di offrire novità interessanti.
Nei campi scuola di Sella Nevea, infatti, il vecchio servizio di risalita a fune è stato sostituito con un tapis roulant coperto di ultima generazione.
In pratica una vera opportunità per imparare a sciare ed accedere alle piste con estrema facilità.

La località di Piancavallo, avendo la partenza degli impianti di risalita nel proprio centro abitato, ha invece eseguito definitivamente la razionalizzazione della viabilità e dei parcheggi.
Ha riposizionato ed allungato il tappetto dell’area Caprioli, consentendo un miglior accesso agli utenti, ed ha creato, per gli amanti dello snow, il nuovo percorso Gymcana sulla pista variante Salomon.

A Ravascleto – Zoncolan, dopo la realizzazione della funivia Funifor, inaugurata 3 anni fa, che da Ravascleto permette di arrivare ai quasi 1.800 metri del monte Zoncolan, e della pista di collegamento tra la funivia e la pista Lavet, la novità di quest’anno è il servizio per raggiungere cima Monte Zoncolan anche di notte, utilizzando un cingolato, a 16 posti a sedere, cabinato, con video camera per esterno e luci direzionali.
Un servizio che funziona solo su prenotazione, ed è rivolto a chi desidera passare magnifiche serate nei rifugi e in mezzo alla natura.

Molto interessante è anche la promozione “Gratisci” del Tarvisio, il più grande centro sciistico del Friuli Venezia Giulia, con i suoi 32 km di pista, che prevede dal 7 al 23 gennaio 2011 e dal 14 marzo 2011 a fine stagione, in caso di soggiorno per oltre 5 giorni presso uno degli hotel convenzionati, il rilascio dello skipass gratuito plurigiornaliero di 6 giorni valido per i comprensori di Tarvisio e Sella Nevea.

Una promozione sicuramente intrigante, se consideriamo da un lato, le piste imperdibili del Tarvisio, tra cui la “Di Prampero”, che percorre nei suoi quattro chilometri di lunghezza, da Monte Lussari (dove vi sono alberghi, rifugi e un borgo) sino a valle, un dislivello di quasi mille metri; la Priesnig, la Florianca e l’Alpe Limerza, e dall’altro, la possibilità a Sella Nevea di accedere dal Monte Canin, anche al comprensorio sloveno di Bovec. Luogo esaltante per il fuoripista.

Forni di Sopra, sul versante delle Dolomiti friulane, ha invece puntato a perfezionare gli impianti d’innevamento, i bacini per lo stoccaggio dell’acqua e il sistema di sicurezza delle piste composto prevalentemente da reti fisse.

2
Consensi sui social