Questo sito contribuisce alla audience de

Kearney e Kingsbury tornano alla vittoria a Calgary

Kearney e Kingsbury tornano alla vittoria a Calgary
Info foto

Getty Images

FreestyleMoguls

Kearney e Kingsbury tornano alla vittoria a Calgary

Hannah Kearney e Mikael Kingsbury tornano alla vittoria nel secondo appuntamento stagionale della Coppa del Mondo di moguls disputatosi sabato scorso al Canada Olympic Park di Calgary, in Canada. In questa tappa gli atleti canadesi hanno offerto una solida prova di squadra davanti al pubblico di casa, piazzando quattro atleti sul podio tra la gara maschile e quella femminile, con l'unico rammarico di non essere riusciti a imporsi tra le donne.  

In campo femminile la statunitense Hannah Kearney è tornata alla vittoria dopo il terzo posto ottenuto tre settimane prima nella gara di dual moguls di Ruka, in Finlandia, nel primo appuntamento stagionale di Coppa del Mondo. La Kearney, detentrice della sfera di cristallo, è stata al comando della gara sin dalle qualificazioni, e con il punteggio finale di 83.76 ha potuto così conquistare il suo successo numero 43 e il podio numero 65 nel massimo circuito mondiale del freestyle.

Alle sue spalle, in seconda posizione, si è piazzata Chloe Dufour-Lapointe, con 82.45 punti. Per la ventitreenne, argento a Sochi, questa è la seconda piazza d'onore consecutiva dopo il secondo posto di Ruka. Sul gradino più basso del podio è salita Justine Dufour-Lapointe, sorella minore di Chloe e medaglia d'oro a Sochi, che con 80.93 punti finali ha conquistato il podio numero 25 della sua ancora giovane carriera, dato che compirà 21 anni il prossimo 25 marzo.

Dopo questa gara, la Kearney potrà indossare il pettorale giallo di leader della classifica di specialità. Chloe Dufour-Lapointe e Hannah Kearney sono al momento appaiate al primo posto in classifica con 160 punti, ma il pettorale va alla Kearney in virtù della vittoria di questa gara. La kazaka Galysheva, vincitrice a Ruka, non ha preso parte a questa gara.   

In campo maschile Mikael Kingsbury si è riscattato dal deludente nono posto di Ruka andando a vincere con 85.78, mostrandosi nettamente superiore ai suoi avversari. Il ventiduenne canadese, detentore della sfera di cristallo e campione mondiale in carica della specialità, ha così ottenuto la sua vittoria numero 22 e il podio numero 40 in carriera in Coppa del Mondo.

Alle sue spalle si è piazzato il suo connazionale ventiquattrenne Simon Pouliot-Cavanagh, con 82.92, al suo miglior risultato in carriera. Il suo unico podio in Coppa del Mondo prima di sabato era un terzo posto in Sierra Nevada il 22-03-13. Sul gradino più basso del podio è salito Sho Endo, con 82.47, già secondo a Ruka tre settimane. Il Giapponese è al suo sesto podio in carriera nel massimo circuito mondiale, anche se ancora gli manca la vittoria. Endo era già stato terzo a Calgary nelle moguls il 26-01-13, in quello che era stato il suo secondo podio in carriera in Coppa del Mondo.

Il vincitore di Ruka, Philippe Marquis, è arrivato trentunesimo, e così Endo adesso ha l'onore di indossare il pettorale giallo di leader di classifica.

La prossima tappa della Coppa del Mondo di moguls sarà un doppio appuntamento a Deer Valley, negli Stati Uniti, venerdì 9 e sabato 10 gennaio. Il venerdì si disputerà una gara di moguls, mentre il giorno successivo se ne disputerà una di dual moguls. Sarà l'ultimo appuntamento della specialità prima della rassegna iridata di Kreischberg della settimana successiva.  


.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social