Questo sito contribuisce alla audience de

Jon Olsson, il re del Freestyle:" Soffro della Sindrome da Disturbo da Deficit dell'Attenzione/Iperattivitą"

Jon Olsson, il re del Freestyle:' Soffro della Sindrome da Disturbo da Deficit dell'Attenzione/Iperattivitą'
Info foto

gettyimmage

FreestyleFreestyle - Svezia

Jon Olsson, il re del Freestyle:" Soffro della Sindrome da Disturbo da Deficit dell'Attenzione/Iperattivitą"

Jon Olsson la leggenda del freestyle, con molto coraggio, nei giorni scorsi ha ammesso tramite il suo blog di soffrire del Disturbo da deficit dell’attenzione/Iperattività, fin dall’adolescenza.

Il trentaquattrenne svedese si confessa a cuore aperto:“ Ci sono molte persone affette da questa sindrome che si vergognano di averla, io no. L’ho sempre saputo.I lati negativi sono innegabili, ma ve ne sono anche  positivi: ad esempio mi ha fatto lavorare sodo e dare sempre il 110%, così ho realizzato tanti dei sogni che cullavo da bambino, in molti campi, non solo quello sportivo".

Nel racconto della sua malattia Jon si sofferma molto su quello che è stato il suo principale problema, iperattività notturna, che gli impediva di riposare sufficientemente la notte. A causa di ciò, Olsson, si ritrovava spesso privo di forze nel pomeriggio, al contrario del mattino doveva riusciva a lavorare con grande profitto.

La stanchezza e la sonnolenza pomeridiana l’ha condotto a sottoporsi ad analisi mediche da cui è scaturita la diagnosi della sindrome.

Lo svedese confessa di soffrire di questa patologia sin da bambino, ma grazie all’assunzione di un farmaco specifico, riesce a contenere i problemi notturni e di riuscire a lavorare con buoni risultati  anche nelle ore pomeridiane.

Jon Olsson vuole lanciare un messaggio molto forte: non vergognarsi del problema e parlarne, perché, nonostante tutto, si possono ottenere grandissimi risultati, come ha fatto lui.

JONHOLSSON #ADHD #FREESTYLE
© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social