Lunedì 11 Dicembre, 1:07
Utenti online: 1043
La sicurezza sugli sci prima di tutto!

Soccorso sulle piste da sci. Il rebus dell'assistenza, a pagamento o gratuita.

Soccorso sulle piste da sci. Da quest'anno si paga!

I tagli delle risorse alle regioni apportati dalla recenti finanziarie hanno avuto un effetto diretto sui servizi sanitari. Le regioni si sono trovate a dover scegliere se ridurre i servizi o farne pagare alcuni. In particolare la Valle d'Aosta è stata una delle prime aree, dove dalla stagione 2015/2016, il soccorso in pista è diventato a pagamento.

Il soccorso a pagamento è abbastanza una consuetudine all'estero.  In Francia per esempio il soccorso in toboga o motoslitta costa da 200€ fino a sfiorare i 1000€ a seconda della distanza dagli impianti.  Il pagamento è dovuto ovviamente anche per gli sciatori Italiani che per esempio a La Thuile valicano il confine internazionale e si trovano ad aver bisogno del soccorso nel comprensorio francese de La Rosiére.

In Valle d’Aosta e ad Alagna il servizio di recupero in pista con il toboga costa 200€. Nel carosello sciistico del Dolomiti Superski c’è la garanzia di un servizio di trasporto gratuito dalla pista all'ambulanza (eccetto elicottero), anche se in alcuni località Altoatesine, come il Plan de Corones, il soccorso in pista si paga 200 €.

In Piemonte, dove avere un'assicurazione sulla responsabilità civie è obbligatorio dal 2009, la situazione è molto variegata. Nelle località del comprensorio della Vialattea, è richiesto il pagamento di 200 euro per il servizio di primo soccorso e trasporto in toboga, mentre numerose località del Verbano e del Cuneese si basano sul soccorso delle associazioni di volontariato.

In Lombardia i costi dipendono dalle località sciistiche. Il soccorso sulle piste nel comprensorio di Foppolo e Carona, ad esempio, comporta il pagamento di un contributo di 200 euro per ogni intervento degli addetti al servizio. A Bormio e Ponte di Legno, invece, il servizio è gratuito.

In Emilia Romagna, nel comprensorio del Corno alle Scale, gli interventi hanno un costo diverso a seconda del tipo di prestazione svola: 60 euro se si stratta di interventi di bassa criticità; 80 euro per gli  interventi di media criticità e 100 euro per gli interventi di alta criticità.  L'eventuale trasporto in ambulanza al pronto soccorso più vicino ha un costo ulteriore di 80 euro.

In Abruzzo la situazione non è ancora chiara, ma sembra che il soccorso in montagna si pagherà solo nei in casi in cui sia causato da imperizia o equipaggiamento inidoneo.

C'è da aspettarsi che ogni anno singoli comprensori o le singole regioni, in base alla disponibilità dei volontari e del budget, cambino le regole  determinando una situazione non facile da seguire per gli sfortunati utilizzatori del servizio.
Il consiglio che possiamo dare a tutti è di verificare sempre che la propria assicurazione di responsabilità civile copra anche tutti questi costi accessori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA