Giovedì 13 Dicembre, 2:51
Utenti online: 288
Le tappe di montagna del Giro d'Italia

foto di Gabriele Strada

Inaugurati i primi 2 chilometri di Garda by Bike

Inaugurati i primi 2 chilometri di Garda by Bike

Il Lago di Garda è sicuramente una delle mete turistiche più apprezzate in Italia, sia dagli italiani che dai moltissimi stranieri che ogni anno visitano il lago e le città limitrofe. Le possibilità per il tempo libero di sicuro non mancano: c'è possibilità di andare in bicicletta ma ci sono appuntamenti anche per chi ama il teatro, la musica, la cultura, il buon cibo e il buon vino così come non mancano le bellezze naturali da ammirare.

La novità di quest’anno è stata l’inaugurazione - il 14 luglio scorso - dei primi 2 chilometri della ciclabile del Garda. GARDA BY BIKE sarà un itinerario ciclabile di 190 km nel periplo del Lago di Garda, collocato al crocevia tra i due percorsi Eurovelo EV7 “Itinerario dell'Europa Centrale” ed Eurovelo EV8 “Itinerario Mediterraneo”, e quindi direttamente connesso alla rete ciclabile europea. Sarà inoltre collegato con la Ciclovia del Sole e la Ciclovia Vento (la dorsale cicloturistica del Po). Una volta terminata, la ciclabile offrirà una rete di lunga percorrenza a scala nazionale lunga oltre mille chilometri. Il completamento è previsto entro il 2030, ed è già stata definita la pista più spettacolare d’Europa.

Oltre a regalare ai turisti un panorama mozzafiato, la nuova pista ciclo-pedonale è anche bellissima da vedere: la pavimentazione è stata realizzata con materiale simile al legno, ma resistente alle intemperie, e lungo tutto il tratto corre una sottilissima barriera protettiva d’acciaio che ha meno impatto visivo sul paesaggio. Le travi d’acciaio che la sostengono sono ancorate direttamente alle rocce a strapiombo, al parapetto o sull’acqua. Per agganciare la struttura alla montagna è stato fatto un lavoro incredibile, come si può vedere dalle spettacolari fotografie già disponibili in rete.

Dall’apertura è stato registrato un vero e proprio boom di richieste, certificato dai numeri registrati dal contapersone collocato all’imbocco sud della galleria Naiadi, dove c’è la webcam che registra le immagini pubblicate in tempo reale sul sito del Giornale di Brescia: dieci giorni dopo l’apertura avvenuta per l’appunto sabato 14, erano stati registrati già 15.515 passaggi, tra runner e ciclisti.

 

A Limone del Garda, vicino al parking multipiano del lungolago Marconi è stato appositamente allestito un punto di noleggio e-bike. Qui si potranno affittare biciclette da utilizzare esclusivamente per percorrere la nuova ciclopista. Le tariffe: 20 euro mezza giornata, 30 giornata intera.

 

Un percorso più impegnativo prevede la partenza dalla località di Toscolano Maderno (BS). In sella alle proprie biciclette i viaggiatori devono dirigersi verso Gargnano, dove attraverseranno Riva del Garda (TN) e Limone (BS). Da qui inizia la discesa verso Torbole, una cittadina inclusa nella provincia di Verona. Quindi si prosegue lungo le sponde del Garda fino a giungere a Malcesine (VR), da dove è possibile traghettare le bici sulla riva opposta del lago.

Se avete a disposizione un week-end, consigliamo una visita alla bellissima Verona: considerato che il lago si trova a un tiro di schioppo, perché non concedersi una giornata nella bellissima città scaligera? Imperdibile il centro storico, con la sua maestosa Arena, il romantico balcone di Giulietta e l’affollata Piazza delle Erbe. Ma anche Castelvecchio, che ospita un interessante Museo, con opere di arte medievale, rinascimentale e moderna; e la Chiesa di San Zeno Maggiore (nel delizioso quartiere omonimo), che custodisce la Magnifica Pala di S. Zeno, opera del Mantegna.

Ma ciò che non potete perdere se capitate a Verona in estate, è assistere ad una rappresentazione operistica nella magnifica cornice dell’Arena. La 96ma edizione dello storico Festival lirico si è aperta il 22 giugno con una nuova produzione di Carmen di Georges Bizet, a firma del famoso regista argentino Hugo de Ana, e proseguirà fino al 1° settembre 2018.

La nuova produzione di Carmen intende offrire una nuova lettura dell’opera; infatti De Ana traspone la sua Carmen un secolo dopo rispetto al libretto, negli anni Trenta del Novecento, periodo storico significativo per sottolineare la ricerca incessante della protagonista verso la sua indipendenza e libertà, che la porterà ad affrontare fino alla morte la prepotenza maschile e una società ostile al suo essere zingara quindi diversa. Una vittima di femminicidio, come è stato sottolineato nel corso della prima rappresentazione areniana con la deposizione al posto 32 della platea di 32 rose rosse a ricordo della vittima di femminicidio da inizio anno. Da allora, il numero è salito a 44.
Repliche: 9, 12, 22, 25, 28, 31 agosto ore 20.45.

©Foto Ennevi/Fondazione Arena di Verona.

Come tradizione vuole la sera successiva, sabato 23 giugno, è stata la volta dell’opera simbolo della stagione estiva: Aida di Giuseppe Verdi, che sarà proposta per 16 date, fino a concludere il Festival il 1° settembre, nell’imponente messa in scena ideata nel 2002 dal genio di Franco Zeffirelli.
Repliche: 7, 11, 19, 23, 29 agosto ore 20.45 – 1 settembre ore 20.45.

 

©Foto Ennevi/Fondazione Arena di Verona.

 

Per 6 appuntamenti, da sabato 7 luglio fino al 18 agosto, il quarto titolo monumentale di questa stagione estiva, Nabucco di Giuseppe Verdi, è riproposto nell’allestimento che ha inaugurato con successo il Festival lirico 2017, per regia e costumi di Arnaud Bernard, scene di Alessandro Camera e luci di Paolo Mazzon.
Repliche: 10, 18 agosto ore 20.45.

 

©Foto Ennevi/Fondazione Arena di Verona.

E nell’anno che ricorda i 150 anni dalla scomparsa di Gioachino Rossini, non poteva mancare Il Barbiere di Siviglia proposto da sabato 4 agosto nel riuscito allestimento che, per 5 serate fino al 30 agosto, trasforma l’anfiteatro nel favolistico giardino delle meraviglie creato nel 2007 ancora una volta da Hugo de Ana, con le divertenti coreografie di Leda Lojodice.
Repliche: 8, 17, 24, 30 agosto ore 20.45.

Infine, Verdi Opera Night coronerà la 96ma edizione del Festival domenica 26 agosto alle ore 21.30. La magica serata-evento dedicata al cigno di Busseto omaggia la grande lirica con una vera e propria “parata di stelle”, che porteranno in scena tra suggestive ambientazioni scenografiche e ricercati costumi gli atti più significativi della celebre trilogia popolare verdiana – Rigoletto, Il Trovatore e La Traviata – introdotta dalla Sinfonia de La Forza del destino interpretata dai danzatori del Festival sulla creazione coreografica di Gheorghe Iancu, per una vera e propria “festa dell’Opera”.
Prezzi da 18 a 204 euro. https://www.arena.it

Per un aperitivo pre-spettacolo consigliamo l’Osteria del Bugiardo, dove potete trovare gli ottimi vini prodotti dalle cantine Buglioni. Una decina d’anni fa, Alfredo Buglioni, affermato imprenditore del settore tessile, titolare di negozi di abbigliamento in diverse zone d’Italia, ha comprato campagna in Valpolicella e la seduzione del vigneto ha preso il sopravvento. Realizzata la nuova cantina, ecco che si è deciso a fare un altro passo: aprire nel centro di Verona un’osteria di impronta tradizionale per promuovere la cultura del vino. Un successo immediato, soprattutto fra i giovani, che hanno preso ad affollare il piccolo locale. Il nome, Osteria del Bugiardo, viene dall’etichetta del Valpolicella Ripasso dell’azienda, ma al bancone sono in mescita anche molti altri vini. Il goto si accompagna con ottime tartine, salumi, formaggi, un primo piatto, oppure le polente: con lardo, formaggio verde, soppressa o aringa.
Indirizzo:
Corso Porta Borsari 17/A, Verona. http://www.buglioni.it/

Infine, un indirizzo per pernottare a Verona e sentirsi un po’ come a casa propria: il B&B Liberty. Una splendida casa del 1930, interamente ristrutturata dai deliziosi proprietari, Nicoletta e Sergio. Che i loro ospiti li chiamano per nome, non con il numero della camera. Che i loro ospiti li trattano come se fossero amici di famiglia e non clienti. Che ai loro ospiti preparano una colazione abbondantissima, con tè e caffè e dolci a volontà. Una volta che avete soggiornato qui, vorrete tornarci tutte le volte che tornerete a Verona!
Indirizzo
: Via Volturno 11, Verona. http://www.libertybb.it/

© RIPRODUZIONE RISERVATA