Questo sito contribuisce alla audience de

Volkl Racetiger SL

SlalomLIVELLO 6/7

Volkl Racetiger SL

2017 2018 Versione 2020
sci volkl Racetiger SL

Cosa dice l'azienda

RACETIGER SL
The Racetiger SL is the weapon of choice for every aspiring slalom racer.

The Racetiger SL in 3D.Glass technology comes with a rather wide sidecut with 127 mm at the nose, 103 mm at the tail and the well-approved 68 mm under the boot. The super versatile slalom carver with tip rocker features our Speedwall Multi Layer wood core, with extra-hard wood located just behind the sidewall for added stability and grip. Along with the rMotion2 binding system with GripWalk compatibility, and the quiet ride of UVO 3D, the Racetiger SL gives you easy access to quick turns all over the mountain.

Capacita: ESPERTO (L5), LIVELLO 6/7

misure disponibili: 150,155,160,165,170

posizione di marcia: No

Raggio: 12,6m @ 165

Sidecut:103/68/127 @ 165

Peso:4080 gr. g

Bindings:rMotion2 Grip Walk

Tecnologie:

UVO 3D

3D.Glass

Powered by Titanium

Full Sidewall

Base: P-Tex 4504

Nucleo: Speedwall Multilayer Woodcore

Il risultato del test NeveItalia

  • Rispondenza profilo
    SI al 70 %
  • Stabilità
  • Comfort
  • Maneggevolezza
  • Conduzione
  • Impulso
  • Curve strette
  • Curve medie
  • Curve ampie
  • Presa di spigolo
Video - le opinioni a caldo del NeveItalia Test Team
Per la stagione 2019/20 Völkl conferma il suo Racetiger SL con il sistema antivibrazioni UVO 3D incorporato, lo sci è sempre stabile, grazie ad una struttura rigida e una spatola sempre presente e da lavorare in ingresso curva.
L’istruttore nazionale Giovanni Manfrini lo descrive come “estremamente aderente al terreno, solido e stabile” mentre la collega Elena Re ne apprezza non solo la stabilità ma anche la“risposta elastica decisa”.
Questo Völkl Racetiger SL è apprezzato anche per la conduzione, ossia per la capacità di permettere una sciata moderna, condotta, senza interruzioni e senza momenti vuoti, quando lo si capisce e ci si fida della struttura, le curve da slalom vengono senza troppo impegno.
Di contro lo sci risulta a tutti poco intuitivo, soprattutto nella prima parte della curva, è “difficile da inserire in curva perché è uno sci abbastanza rigido e molto nervoso, risultando così difficile da gestire nel corto raggio” spiega Elena Re, mentre per Riccardo Nardelli lo sci tedesco è difficile nell’indirizzamento nel corto raggio.
L’attrezzo si propone quindi per un pubblico elevato, di livello 6-7, che sappia quindi gestire la curva da slalom senza problemi.
Foto e opinioni di chi l'ha provato

“estremamente aderente...”

Giovanni Manfrini

Giovanni Manfrini Allenatore II Livello, asp. Istruttore Nazionale

“stabile e attaccato...”

Rolando Bertolina

Rolando Bertolina Allenatore II Livello

“punta pesante che da...”

Isabel Anghilante

Isabel Anghilante Allenatrice II Livello

“molto stabile”

Riccardo Nardelli

Riccardo Nardelli Maestro di sci

“molto intuitivo dalle...”

Alessandro Carli

Alessandro Carli Maestro di sci

“sci stabile con una...”

Elena Re

Elena Re Istruttore Nazionale di Sci Alpino

Tutti i tester
Giovanni Manfrini Giovanni Manfrini Allenatore II Livello, asp. Istruttore Nazionale
Rolando Bertolina Rolando Bertolina Allenatore II Livello
Isabel Anghilante Isabel Anghilante Allenatrice II Livello
Riccardo Nardelli Riccardo Nardelli Maestro di sci
Alessandro Carli Alessandro Carli Maestro di sci
Elena Re Elena Re Istruttore Nazionale di Sci Alpino