Questo sito contribuisce alla audience de

Volkl Racetiger GS

GiganteLIVELLO 6/7

Volkl Racetiger GS

Versione 2020 2021
sci volkl Racetiger GS

Cosa dice l'azienda

RACETIGER GS
The racing machine for ambitious racers.

The Racetiger GS with 3D.Glass is available in 4 different lengths 170, 175, 180 and 185 cm. It comes with Titanium inlays, Speedwall Multi Layer wood core, with extra-hard wood located just behind the sidewall. 69mm width under the foot, a pre-mounted rMotion2 binding with GripWalk compatibility and the quiet ride of UVO 3D round out the true World Cup sensations.

Capacita: ESPERTO, LIVELLO 6/7

misure disponibili: 170,175,180,185

posizione di marcia: No

Raggio: 18,3m @ 175

Sidecut:97/69/114 @ 175

Terreno:pista

Peso:4260 gr. g

Bindings:rMotion2 Grip Walk

Tecnologie:

UVO 3D

3D.Glass

Powered by Titanium

Full Sidewall

Base: P-Tex 4504

Nucleo: Speedwall Multilayer Woodcore

Il risultato del test NeveItalia

  • Rispondenza profilo
    SI al 63 %
  • Stabilità
  • Comfort
  • Maneggevolezza
  • Conduzione
  • Impulso
  • Curve strette
  • Curve medie
  • Curve ampie
  • Presa di spigolo
Video - le opinioni a caldo del NeveItalia Test Team

Per la prossima stagione, la proposta della casa tedesca è per le curve ampie di livello 6/7 è il Racetiger GS, uno sci molto bilanciato, non difficile e molto maneggevole.

E’ caratterizzato da “leggerezza e stabilità nell’arco ampio e medio, anche ad alta velocità” racconta Stefano Belingheri, da “un ingresso gradevole, ma solo nelle curve ampie” per Laura Jardi e dall’estrema “maneggevolezza negli archi medi, soprattutto su neve compatta”, chiude Federico Casnati.

Lo sci infatti ottiene il punteggio più alto alla voce “maneggevolezza”, apprezzato da tutto il Test Team per la facilità di gestire la curva nel raggio d’elezione: le curve medio-ampie. La struttura è abbastanza leggera e garantisce una buona stabilità solo nelle curve medio ampie. La gestione diventa più difficile quando si stringe il raggio: in questi frangenti lo sci  diventa più difficile capire perché “nell'inversione e entrata curva aggancia un po’ e fa fatica” puntualizza Laura Jardi, mentre Riccardo Giacomel appunta sulla scheda che “nell'arco corto è impegnativo perché tende a "saltellare" a fine curva”.

Per l’allenatore Alex Favaro lo sci “va usato con "gentilezza" se si vuole ottenere la massima prestazione, usato con poca forza risulta uno sci molto facile negli archi di curva medio/ampi” ed è a questa tipologia di pubblico che lo consigliamo, per i più esigenti, infatti, Völkl propone il modello “pro”.

Foto e opinioni di chi l'ha provato

“nell'erco medio e ampio...”

Riccardo Giacomel

Riccardo Giacomel Allenatore II livello

“Curve corte e anche...”

Laura Jardi

Laura Jardi Asp. Istruttore Nazionale di Sci Alpino

“uno sci che va usato...”

Alex Favaro

Alex Favaro Allenatore di III° livello

“facile nelle curve corte”

Giordano Magri

Giordano Magri Istruttore Nazionale di Sci Alpino

“maneggevolezza su archi...”

Federico Casnati

Federico Casnati Redazione Neveitalia

“leggerezza e...”

Stefano Belingheri

Stefano Belingheri Istruttore Nazionale di Sci Alpino

Tutti i tester
Riccardo Giacomel Riccardo Giacomel Allenatore II livello
Laura Jardi Laura Jardi Asp. Istruttore Nazionale di Sci Alpino
Alex Favaro Alex Favaro Allenatore di III° livello
Giordano Magri Giordano Magri Istruttore Nazionale di Sci Alpino
Federico Casnati Federico Casnati Redazione Neveitalia
Stefano Belingheri Stefano Belingheri Istruttore Nazionale di Sci Alpino