Questo sito contribuisce alla audience de

Mirko Giacomo Nenzi e Yvonne Daldossi: magico poker e vittoria del titolo italiano sprint

Mirko Giacomo Nenzi e Yvonne Daldossi: magico poker e vittoria del titolo italiano sprint
Info foto

Roberto Sighel

Speed Skating - Campionati Italiani Sprint

Mirko Giacomo Nenzi e Yvonne Daldossi: magico poker e vittoria del titolo italiano sprint

Festa tricolore per Mirko Giacomo Nenzi e Yvonne Daldossi. I pattinatori su pista lunga specialisti puri delle brevi distanze dello speed skating nazionale si sono confermati campioni italiani Sprint nella categoria Senior. Entrambi vincono l’oro italiano per il quinto anno consecutivo. I due velocisti hanno trionfato nella classifica generale dopo la due giorni a tutta velocità sul ghiaccio della Arena Ritten di Collalbo (Bolzano).

Nell’impianto outdoor altoatesino è infatti andato in scena – dal 9 al 10 gennaio - il Campionato Italiano riservato agli specialisti dei 500 e 1000 metri appartenenti alle categorie Senior e Junior A, B, C e D, per un totale di 112 pattinatori - 70 maschi e 42 femmine - sul ghiaccio.

Per Nenzi (nella foto di copertina) si tratta del quinto titolo tricolore. Il veneziano portacolori delle Fiamme Gialle ha centrato un prestigioso en plein di successi nelle quattro distanze – due volte i 500 e altrettante per i 1000 metri - della manifestazione. Lo sprinter 26enne ha vinto la prima prova dei 500 – disputatasi sabato 9 gennaio – in 36’’29 davanti a Luca Zanghellini e a Jan Daldossi, staccati di 79 e 89 centesimi. Fuori causa per una caduta - che gli ha fatto terminare la prova dopo 1’08’’70 - David Bosa. Il poliziotto di Novaledo primatista nazionale sulla distanza è uscito dai giochi per il podio in classifica generale terminando in ultima posizione precludendogli inevitabilmente le chance di lottare per un piazzamento importante. Successivamente, però, Nenzi ha confermato la sua superiorità rispetto ai rivali conquistando anche la prima prova dei 1000 metri in 1’13’’14 su Daldossi (1’15’’10) e lo stesso Bosa (1’15’’13).

Nella giornata di domenica, il campione italiano 2016 ha confermato e rinforzato la sua leadership vincendo i 500 – seconda serie - in 36’’03 davanti a Bosa (36’’14) e Daldossi (36’’92). Il trionfo tricolore è stato successivamente suggellato nella seconda – e ultima prova dei Campionati – serie sul chilometro, vinta in 1’13’’44. Ancora una volta nella piazza d’onore si è classificato David Bosa (1’13’’66), davanti ad Andrea Stefani (1’14’’00). In classifica generale Nenzi ha vinto nettamente con 145.610 precedendo Jan Daldossi (Gruppo Sportivo Forestale) e Luca Zanghellini (VG Pergine), argento e bronzo rispettivamente con 148.94 e 149.815 lunghezze. Nonostante i tre podi individuali nelle ultime tre gare David Bosa chiude 24° pagando la caduta nella primissima gara a Collalbo.

In campo femminile è arrivata una nuova conferma tricolore – dopo l’oro ottenuto a Baselga di Piné nel 2015 – per l’altoatesina, che gareggia per il Gruppo Sportivo Forestale, Yvonne Daldossi. Anche in questo caso, la 23enne di Lana (Bolzano) ha centrato un prestigioso poker di vittorie sulle quattro distanze cha hanno poi definito la classifica generale. Graduatoria vinta con 161.820 punti complessivi. Distanziate di quasi tre punti la vicecampionessa italiana Francesca Bettrone (164.245) e la 17enne Chiara Cristelli (Circolo Pattinatori Piné), terza con 166.160 lunghezze. Quest’ultima vince il duello – tutto tra Junior A - per il bronzo con Noemi Bonazza, staccata dalla coetanea di 2,7 decimi di punto.

Nelle singole distanze, emergono due inevitabili costanti. Ovvero le prime due posizioni. Sia nelle due serie dei 500 che nelle due dei 1000 metri, Yvonne Daldossi precede Francesca Bettrone. Nei primi due casi la cinque volte campionessa italiana sprint vince in 39’’95 e in 39’’66. E si aggiudica i 1000 metri in 1’22’’60 e in 1’21’’82, sempre davanti alla portacolori della Noale Cosmo Ice. La Cristelli finisce terza, dietro Daldossi e Bettrone, in entrambe le serie dei 500 e nella prima dei 1000. Nella seconda prova sul chilometro è anticipata da Gloria Malfatti e Noemi Bonazza, classificandosi quinta. Una “discesa” dal podio sulla distanza che le permetterà comunque di aggiudicarsi il bronzo in classifica generale.

Clicca qui per conoscere i risultati completi e le classifiche finali di tutte le categorie ai Campionati Italiani Sprint 2016.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social