Questo sito contribuisce alla audience de

Livigno promossa a pieni voti al primo esame Coppa del Mondo. L'Italia può sorridere con Pellegrino e De Fabiani

Livigno promossa a pieni voti al primo esame Coppa del Mondo. L'Italia può sorridere con Pellegrino e De Fabiani
Info foto

Pentaphoto

Sci Nordicocoppa del mondo

Livigno promossa a pieni voti al primo esame Coppa del Mondo. L'Italia può sorridere con Pellegrino e De Fabiani

Il weekend appena terminato ha segnato l'esordio nella CdM di sci di fondo per la località valtellinese, con un grande successo tra pubblico e spettacolo in pista. Johannes Klaebo e le svedesi hanno dominato le sprint di sabato, mentre domenica è arrivata la gioia in casa Italia, con la coppia valdostana al 2° posto della team sprint. Venerdì 27 gennaio, la ripartenza del massimo circuito da Les Rousses, con l'inedita tappa in Borgogna e lo stesso Klaebo che ha allungato nella generale.

C'era parecchia attesa per il debutto di Livigno nel massimo circuito del fondo mondiale: le aspettative si può dire che siano state rispettate, con una due giorni di gare molto appassionanti, un tracciato interessante e tecnico ed un'ottima risposta anche da parte del pubblico. L'organizzazione livignasca e la FIS possono essere soddisfatte di questa prima "recita" in una località che già è un paradiso per gli allenamenti degli atleti.

Nella sprint in skating di sabato, Johannes Klaebo ha imposto nuovamente il suo dominio, confermandosi dopo la vittoria del Tour de Ski. Ha risposto presente anche il francese Richard Jouve, secondo per un soffio; exploit della squadra maschile elvetica, con Janik Riebli al 3° posto, nonchè primo clamoroso podio della carriera in CdM, e Valerio Grond 5°.

Per i colori azzurri non è stata la miglior gara stagionale in questo format, nonostante ben cinque atleti qualificati per le fasi finali: Giovanni Ticcò, Michael Hellweger, Davide Graz e Simone Mocellini sono usciti ai quarti di finale, mentre l'alfiere dello sci di fondo azzurro, Federico Pellegrino, è stato eliminato in semifinale per una manciata di decimi, forse a causa di un piccolo errore tattico sulla lunghissima salita finale, sebbene la sua batteria fosse di primissimo livello.

Domenica, invece, è arrivato l'immediato riscatto per la squadra italiana, con la coppia valdostana formata proprio da Pellegrino e De Fabiani che hanno sfiorato la vittoria nella prima team sprint stagionale, arrendendosi solo al team francese formato da Richard Jouve e Renaud Jay. Gli svizzeri Grond e Riebli hanno confermato il loro ottimo feeling con il tracciato livignasco, completando il podio nella suddetta gara, mostrando soprattutto un'ottima tenuta fisica, dettaglio non banale per una sfida in altura. Bene anche il secondo team italiano in gara, con Simone Mocellini e Davide Graz che hanno lottato fino all'ultimo per il podio.

In classifica generale Klaebo guadagna ancora punti sul connazionale Paal Golberg, con 1397 punti davanti ai 1314 del compagno di squadra; è ancora 3° posto per Federico Pellegrino, a quota 1057. Il fenomeno norge guida sempre la classifica sprint con 582 punti, 2° punteggio per Lucas Chanavat a 453, mentre Pellegrino è 3° a 423.

In campo femminile egemonia svedese, con la rientrante Jonna Sundling che ha trionfato nella sprint individuale sulle connazionali Maja Dahlqvist ed Emma Ribom. Qualche piccola luce in casa Italia, con Nicole Monsorno, Caterina Ganz, Federica Sanfilippo (due volte a punti in due gare di CdM) e Cristina Pittin qualificate per le fasi finali.

Copione identico anche nella team sprint con Maja Dahlqvist e Linn Svahn che hanno preceduto le connazionali Jonna Sundling ed Emma Ribom, con le statunitensi Rosie Brennan e Julia Kern a completare il podio.

Classifica generale che rimane invariata nelle prime tre posizioni, viste le rispettive assenze nella tappa livignasca, con Tiril Weng davanti a Frida Karlsson e Kerttu Niskanen. Si prende il pettorlale di leader, nella classifica sprint, Nadine Faehndrich, quarta sabato, che scavalca così Tiril Weng, terza piazza momentanea per Johanna Hagstroem.

La CdM di sci di fondo saluta momentaneamente l'Italia, dove farà ritorno tra due settimane per la tappa di Dobbiaco, per fare capolino in Francia, a Les Rousses, dove dopo due anni di rinvii a causa della pandemia di Covid-19, andrà in scena per la prima volta il massimo circuito dello sci di fondo, a partire da venerdì 27 gennaio con in programma una prova individuale a skating, una sprint TC ed una mass start in classico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
18
Consensi sui social

Approfondimenti

Livigno
Informazioni turistiche

Livigno

Livigno, Carosello 3000, Mottolino

Più letti in scinordico

La prima volta di Les Rousses in CdM: ecco le startlist delle 10 km in skating in programma venerdì

La prima volta di Les Rousses in CdM: ecco le startlist delle 10 km in skating in programma venerdì

La località transalpina pronta all'esordio nel massimo circuito dello sci di fondo, dopo le cancellazioni del 2021 e del 2022 a causa della pandemia. Si parte con le distance in skating, dove Johannes Klaebo cercherà l'ottava vittoria nelle ultime nove gare disputate (Tour de Ski compreso); l'Italia si affida a Chicco Pellegrino e Francesco De Fabiani. Tra le donne assenti Frida Karlsson e Tiril Weng.