Questo sito contribuisce alla audience de

Federico Pellegrino ospite speciale del Garda Trentino Trail: "Pronto a tornare sugli sci a Ramsau"

Foto di Redazione
Sci Nordicoil campione azzurro

Federico Pellegrino ospite speciale del Garda Trentino Trail: "Pronto a tornare sugli sci a Ramsau"

Dopo l'infortunio di agosto, il vice campione olimpico ha parlato in occasione della gara di Arco. E il mirino è già puntato sui Mondiali di Oberstdorf.

Sto progressivamente ritrovando l'efficienza fisica dopo l'infortunio muscolare di agosto. In queste settimane mi sono dovuto limitare a lavori in palestra e piscina, poi ho progressivamente ripreso a pedalare e ad inserire lo skiroll limitandomi alle sole spinte: adesso sono pronto per tornare in pista. Ho perso diverse settimane di allenamento, ma conto di presentarmi in piena forma per l'inizio della stagione”.

Parola di Federico Pellegrino, campione del mondo e vicecampione olimpico della sprint, ospite speciale della quinta edizione del Garda Trentino Trail, la prova di running di 60 km andata in scena tra il Garda Trentino e la Valle di Ledro con vittorie del comasco Manuel Bonardi e della meranese Julia Kessler. Ad un mese e mezzo di distanza dal problema accusato al bicipite femorale, il trentenne delle Fiamme Oro conta i giorni che lo separano dal ritorno sulla neve che avverrà la prossima settimana a Ramsau, in Austria.

Un mondo, quello della corsa in montagna, che il fuoriclasse valdostano conosce bene vista la parentela che lo lega al campione europeo Xavier Chevrier, suo cugino. “La corsa mi è sempre piaciuta ed è bello vivere da vicino l'atmosfera della gara, soprattutto in un evento così ben curato e con un clima praticamente estivo come quello che si respira qui nell'area del Garda e di Ledro”.

L'inverno 2021 vivrà - a meno di imprevisti - il proprio apice con i Mondiali di Oberstdorf in programma dal 23 febbraio al 7 marzo prossimi. E per Pellegrino, che per anni ha preparato la stagione di Coppa nella vicina Valle di Ledro, compresa quella dell'oro iridato nella sprint 2017, scherza con Franco Collè, super campione di ultratrail, su una doppia sfida di specialità lanciata con padrino Alessio Ranaldo. “Accetto di correre il Garda Trentino Trail, poi la rivincita la facciamo sulle piste di fondo al Tremalzo ma con calma, molta calma. Forse nel 2021 o più avanti.

I Mondiali? Cercherò di farmi trovare pronto dal punto di vista fisico, in attesa di avere tutte le conferme del caso di quello che sarà il calendario e le modalità di gara. L'anno scorso ad Oberstdorf sono stato quarto, in tecnica classica come si gareggerà il 25 febbraio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social