Martedì 17 Luglio, 9:49
Utenti online: 456
Alessandro Bergomi
Alessandro Bergomi
Redazione Sport

Falla trionfa a Drammen e ipoteca la coppa sprint

Falla trionfa a Drammen e ipoteca la coppa sprint

Impressionante prestazione della norvegese che ha conquistato il 18° successo in carriera in competizioni individuali di primo livello, il terzo di questa stagione. 

Il dominio di Maiken Caspersen Falla è stato netto sin dalla qualificazione, vinta con margine su tutte le avversarie. Dopo aver superato con una certa facilità entrambi i turni eliminatori, in finale ha dovuto affrontare la rivale per la sfera di cristallo, la svedese Stina Nilsson e l'arrembante Natalia Nepryaeva. Inizialmente queste tre atlete hanno staccato la concorrenza ma nella seconda parte anche Jessica Diggins si è riportata sulle prime, rientrando in lotta per un posto sul podio. 

Falla e Nepryaeva si sono presentate in testa sull'infinito rettilineo finale con qualche metro di vantaggio sulle altre due contendenti. Nei metri finali, tutti in salita, non c'è però stata storia e la norge si è involata verso la vittoria, resistendo negli ultimissimi metri alla disperata rimonta di Nilsson. La russa è invece naufragata al quarto posto, preceduta anche da Diggins. 

Quando manca una sola sprint di Coppa del Mondo al termine della stagione Falla guida la classifica di specialità con 48 punti di margine su Stina Nilsson. A Falun verranno assegnati solo 50 punti e quindi la sfera di cristallo, a meno di cataclismi, finirà nelle mani della norvegese. 

Quinta piazza odierna per la finlandese Krista  Pärmäkoski, sesta invece la slovena Katja Visnar, entrambe mai in lotta per il podio e giunte sul traguardo con parecchi secondi di distacco. Si sono arrese in semifinale le svedesi Dyvik e Falk e le norvegesi Murud, Tiril Udnes Weng e Østberg che recupera qualche punto in classifica generale a Heidi Weng, oggi 25a. Le due ora sono separate da 179 punti.

Tra le azzurre in gara la migliore è stata Greta Laurent, eliminata nei quarti di finale e alla fine 29a, non hanno invece superato la qualificazione Gaia Vuerich e Lucia Scardoni. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri di Alessandro Bergomi