Questo sito contribuisce alla audience de

Da Ruka parte l'attacco a Tiril Weng per la sfera di cristallo: la presentazione della stagione femminile

Da Ruka parte l'attacco a Tiril Weng per la sfera di cristallo, per una stagione senza una vera favorita
Info foto

2023 Getty Images

Sci Nordicocoppa del mondo 2023/24

Da Ruka parte l'attacco a Tiril Weng per la sfera di cristallo: la presentazione della stagione femminile

Mancano due giorni al via della CdM di sci di fondo 2023/24, con la norvegese Tiril Weng che dovrà difendere il trionfo della scorsa stagione a partire dal "Ruka Nordic". Le avversarie non mancheranno, a partire dalla statunitense Jessie Diggins, sino ad arrivare alle svedesi Karlsson e Andersson. L'Italia punterà molto su Francesca Franchi, autrice di un ottimo finale dello scorso inverno.

Come per il settore maschile, venerdì 24 novembre, prenderà il via anche la Coppa del Mondo 2023/24 di sci di fondo in campo femminile, con una sprint in classico sulle nevi finniche di Ruka.

La scorsa stagione ha visto il trionfo, un po' a sorpresa, della norvegese Tiril Weng, autrice di un'annata regolarissima, capace di ottenere numerosi piazzamenti di rilievo sia nelle gare distance che nelle sprint. La classe '96, che ha collezionato ben nove podi nella scorsa edizione della CdM, è chiamata a riconfermarsi dopo un successo arrivato in una stagione per certi versi particolare (assenza delle russe, purtroppo confermata anche per quest'anno, e prima stagione post "era Johaug").

Jessie Diggins sicuramente vorrà provare a bissare lo splendido trionfo del 2020/2021, puntando molto sulle prove distance in skating, da sempre suo punto di forza. La statunitense ha chiuso al 2° posto in classifica generale nel corso della stagione 2022/23: un attacco alla sfera di cristallo è sicuramente nelle sue corde.

In un'annata priva di grandi eventi, eccetto il Tour de Ski, attenzione anche alle svedesi Ebba Andersson e Frida Karlsson, con quest'ultima in cerca della stagione della definitiva consacrazione dopo il successo al Tour de Ski 2023 e il Mondiale di Planica da plurimedagliata. Karlsson, se riuscirà ad essere costante per tutta la stagione, va inserita di diritto tra le pretendenti per la sfera di cristallo.

Da tenere in considerazione, come in ogni stagione, la veterana finnica Kerttu Niskanen, che dopo il 3° posto nella generale della scorsa stagione, vorrà dimostrare di poter ancora primeggiare, nonostante la carta d'identità reciti trentacinque.

Possibili outsider la tedesca Katharina Hennig, in costante miglioramento stagione dopo stagione, la norvegesi Anne Kalvaa, Heidi Weng e Lotta Weng, la statunitense Rosie Brennan e l'altra veterana finlandese, Krista Parmakoski.

Nelle gare sprint è prevista grande bagarre, con le svedesi Maja Dahlqvist (detentrice della coppa di specialità) e Jonna Sundling pronte a dar battaglia all'elvetica Nadine Faehndrich e alla norvegese Kristine Skistad. In casa Svezia attenzione alla rientrante Linn Svahn, che va inserita tra le pretendenti alla coppa di specialità, nonostante i problemi fisici che spesso la attanagliano.

Per la squadra azzurra femminile l'obiettivo è migliorare i risultati (purtroppo per lo più negativi) della scorsa stagione. Caterina Ganz è stata l'atleta più costante con tanti risultati nelle 30, ma solo un 13° posto come acuto (10 km TC di Beitostolen); se riuscisse ad alzare leggermente il livello, trovarla costantemente tra le 20 non sarebbe un'utopia.

L'atleta italiana sicuramente più attesa è Francesca Franchi: la classe '97 trentina ha chiuso la scorsa stagione con prestazioni di ottimo livello in skating, con uno spettacolare 6° posto nella 10 km TL iridata (dopo un ottimo 9° nello skiathlon). Franchi in skating ha tutto per stare stabilmente nelle prime 15, tutto dipenderà dalla continuità che riuscirà ad avere nel corso dell'intera stagione.

Atteso il ritorno a buoni livelli di Anna Comarella nelle gare distance, così come i miglioramenti di Cristina Pittin e Martina Di Centa.

Il sipario sull'edizione 2023/2024 della CdM di sci di fondo si sta per alzare: un lungo viaggio che partirà dalle nevi finniche di Ruka, per terminare il 17 marzo 2024 in terra svedese, sul tracciato di Falun. Le emozioni non mancheranno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
16
Consensi sui social

Più letti in scinordico

Salto con gli sci: Lara Malsiner ottima 11a nella qualificazione di Lahti, Kvandal la migliore davanti a Seifriedsberger

Salto con gli sci: Lara Malsiner ottima 11a nella qualificazione di Lahti, Kvandal la migliore davanti a Seifriedsberger

Nel pomeriggio odierno a Lahti (Fin) si è aperto un lunghissimo fine settimana di Coppa del Mondo di salto con gli sci. La qualificazione alla gara su Large Hill, in programma venerdì alle 09.00 ora italiana, ha visto primeggiare la norvegese Eirin Maria Kvandal, con Lara Malsiner ottima 11a e Sieff 21a. Domani saranno impegnati anche gli uomini per la prima delle due prove individuali previste in Finlandia, mentre sabato sarà la volta della prova a squadre.