Questo sito contribuisce alla audience de

Bolshunov si prende anche l'Inseguimento di Nove Mesto. Klębo rimonta ed č secondo

Bolshunov si prende anche l'Inseguimento di Nove Mesto. Klębo rimonta ed č secondo
Info foto

2020 Getty Images

Sci NordicoSci di fondo

Bolshunov si prende anche l'Inseguimento di Nove Mesto. Klębo rimonta ed č secondo

Il russo firma la doppietta a Nove Mesto. Successo netto nella 15 km in tecnica classica davanti a un terzetto norvegese. Klæbo rimonta dalla 7a alla 2a posizione e limita i danni per quanto riguarda la generale. 

Alexander Bolshunov, nonostante i 24” di vantaggio accumulati nella gara di ieri, ha approcciato la gara a tutta, inserendo le marce alte sin dai primi metri. Nel primo terzo di gara il russo ha così guadagnato altri 13” su Niskanen, nel frattempo raggiunto da Roethe.

Tra i 5 e i 10 km il norvegese ha provato a ricucire il gap, mettendosi davanti a Niskanen, alle prese con problemi di materiali, a scandire il ritmo. Ogni sforzo però è stato vano e Bolshunov si è dimostrato irraggiungibile. Il russo ha così conquistato il 5° successo e il 10° podio stagionale, che gli ha permesso di allungare ulteriormente in classifica generale.

Alle sue spalle la lotta per il podio è stata molto combattuta e incerta fino alla fine. Al passaggio a due terzi di gara Klæbo e Krueger hanno completato la rimonta nei confronti di Roethe e Niskanen. Dopo un ultimo giro di studio, nel finale i tre norge hanno allungato nei confronti di Niskanen e si sono giocati il podio in volata. Come da pronostico Klæbo non ha avuto problemi a battere allo sprint Krueger 3° e Roethe 4°

Gara super dunque di Johannes Klæbo, partito con il pettorale 7, che è partito a tutta sin dall'inizio per cercare di limitare i danni e tenere aperta la corsa alla sfera di cristallo, dove ora ha 159 punti da recuperare a Bolshunov.

Ha chiuso 5° Iivo Niskanen, che sul traguardo ha preceduto Andrey Melnichenko 6°, Perttu Hyvarinen 7°, Didrik Toenseth 8° e il veteran francese Jean Marc Gaillard 9°.

Ottima prova per Francesco De Fabiani, partito con il pettorale 16 e capace di rimontare fino alla 10a piazza. Il valdostano, dopo aver condotto una gara regolare, nel finale è andato all'attaccco, staccando tutti i membri del suo gruppo e conquistando un risultato prezioso che fa morale per la seconda parte di stagione. E' entrato in zona punti anche Giandomenico Salvadori 25°, mentre è finito 32° Dietmar Noeckler

© RIPRODUZIONE RISERVATA
37
Consensi sui social