Martedì 25 Giugno, 13:58
Utenti online: 713
Alessandro Bergomi
Alessandro Bergomi
Redazione Sport

Ryoyu Kobayashi nella storia, vince a Bischofhofen e realizza il Grande Slam

Ryoyu Kobayashi nella storia, vince a Bischofhofen e realizza il Grande Slam

Il ventiduenne di Hachimantai è il secondo giapponese a vincere la Tournée dei 4 Trampolini e il terzo atleta a conquistare nella medesima edizione tutte le tappe della leggendaria competizione. 

La prima serie è stata caratterizzata dal vento alle spalle, che non ha permesso agli atleti di raggiungere misure eclatanti.

Il salto più lungo è stato infatti quello di Dawid Kubacki, atterrato a 138 m. Il polacco, che in qualificazione era arrivato addirittura a 145 m (record del trampolino), ha chiuso però la prima parte di gara in seconda piazza, a solo due decimi da Markus Eisenbichler (137 m). Hanno tenuto il passo dei primi due anche Stefan Kraft, spintosi fino a 134 m con condizioni ventose leggermente più difficili e staccato dal leader di 3 lunghezze e Ryoyu Kobayashi, 4° a 4 punti dalla vetta.

Nella serie decisiva il giovane nipponico ha realizzato un salto ai limiti della perfezione, atterrando a 137.5 m con telemark eccellente. Tale prestazione è risultata inarrivabile per i tre atleti che lo precedevano. Uno dopo l'altro Kraft, Kubacki ed Eisenbichler gli sono sfilati alle spalle e così Kobayashi ha centrato il Grande Slam, il terzo della storia a riuscirci dopo Sven Hannawald nel 2002 e Kamil Stoch lo scorso anno. 

Ha chiuso la gara in piazza d'onore un ottimo Dawid Kubacki, che ha pagato 14.6 punti dal vincitore e si è messo alle spalle di 1.5 punti Stefan Kraft, a podio in tre gare su quattro ma fuori dalle posizioni di vertice della Tournée a causa del passaggio a vuoto di Garmisch. E' finito invece appena fuori dal podio Stephan Leyhe, in rimonta dall'11a piazza. Il tedesco, grazie a un salto eccellente di 137 m, è salito anche al terzo posto della classifica della Tournée, preceduto anche da Markus Eisenbichler, 5 ° di giornata a 5 decimi dal compagno di squadra. 

In 6a posizione si è attestato il ceco Roman Koudelka, che nelle prossime gare potrà puntare certamente al podio. Sono entrati anche nella top 10 i norvegesi Granerud e Johansson, rispettivamente 7° e 9°, lo svizzero Peier 8° e il tedesco Geiger 10° . E' stato invece eliminato al termine della prima serie l'unico azzurro al via Alex Insam. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA