Mercoledì 22 Maggio, 22:05
Utenti online: 635
Massimo Brignolo
Massimo Brignolo

foto di 2018 Getty Images

Therese Johaug vince il Lillehammer Triple e batte 50. Tris Norvegia tra i maschi

Therese Johaug vince il Lillehammer Triple e batte 50. Tris Norvegia tra i maschi

La norvegese si impone nel mini-tour facendo segnare il miglior tempo di segmento anche nella frazione conclusiva a inseguimento in tecnica classica e ottiene la cinquantesima vittoria in gare di primo livello. 

L'incertezza sull'esito finale della 10 km in tecnica classica a inseguimento che ha chiuso il Lillehammer Triple al femminile è durata lo spazio di 3.000 metri. Solo a inizio gara la svedese Charlotte Kalla, partita a soli due secondi da Therese Johaug, riesce a resistere provando anche a fare la voce grossa. Al terzo chilometro la norvegese inizia a guardare metro dopo metro salutando la compagnia e taglierà il traguardo con 17 secondi di vantaggio sulla seconda classificata che non è Kalla. La campionessa olmpica di Vancouver 2010 sulla stessa distanza ma in tecnica libera viene raggiunta e scavalcata nell'ultimo giro dal talento in rampa di lancio Ebba Andersson e poco prima del traguardo dalla norvegese Ingvild Flugstad Østberg che nel segmento odierno ha viaggiato ai ritmi di Johaug che mantiene 6 decimi di vantaggio per ottenere anche la vittoria di tappa e salire a 50 vittorie in prove di primo livello tra gare di coppa del mondo, tappe di circuiti multi-stage, classifiche finali multi-stage e Campionati Mondiali. 

Con la ventunenne svedese seconda 1 6.8 secondi e Østberg terza a 17.9, Charlotte Kalla deve accontentarsi della quarta posizione a 23.1. La finlandese Krista Parmakoski è quinta a 1'04" e precede Stina Nilsson (a 1'30") e l'austriaca Teresa Stadlober che con la settima posizione incrementa le sue credenziali alla candidatura di miglior fondista non nordica.

Therese Johaug conquista il pettorale giallo di leader della classifica generale di Coppa del Mondo e ci si chiede quando lo rilascerà. Per lei 400 punti a fronte dei 309 di Ebba Andersson e dei 289 di Charlotte Kalla.

In campo maschile la 15 km in tecnica classica, come nelle previsioni, si trasforma in un campionato norvegese. Partono praticamente insieme Sjuer Roethe, vincitore ieri della tappa a tecnica libera, e i connazionali Didrik Toenseth e Emil Iversen. Dopo tre chilometri quest'ulitmo perde il passo dei compagni e si lascia scivolare indietro riunendosi al folto gruppo che insegue intorno al minuto di svantaggio. I due battistrada collaborano fino agli ultimi metri dove Toenseth ottiene la prima vittoria in un tour multi-stage superando allo sprint Roethe

Dietro il gruppo rimane sullo stesso distacco e nell'affollatissima volata finale un redivivo Emil Iversen conquista il terzo gradino del podio precedendo lo svedese Calle Halfvarsson e il russo  Alexander Bolshunov. Da segnalare la prestazione di Francesco De Fabiani che, con l'undicesimo tempo di giornata, risale dalla ventottesima alla dodicesima posizione, a 1'06"5 dal vincitore.  Fuori dai punti sono invece rimasti Federico Pellegrino (44. con il quindicesimo tempo di giornata), Giandomenico Salvadori (48.) e Dietmar Noeckler (64.), mentre Maicol Rastelli si è ritirato lungo il percorso.

Nella classifica generale di Coppa del Mondo Emil Iversen è in vetta con 328 punti davanti ad Alexander Bolshunov con 321 punti, terzo Didrik Toenseth con 282, Pellegrino è quindicesimo con 96 punti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA