Venerdì 19 Aprile, 18:44
Utenti online: 572
Massimo Brignolo
Massimo Brignolo

foto di 2019 Getty Images

Dominio norvegese nelle Sprint di Otepää. Pellegrino fuori in semifinale

Dominio norvegese nelle Sprint di Otepää. Pellegrino fuori in semifinale

Nella Sprint in tecnica classica di Otepää si assiste al ritorno alla vittoria di Maiken Caspersen Falla e allo strapotere di Johannes Hoesflot Klaebo. 

Il ventiduenne campione norvegese ottiene con una disarmante facilità la dodicesima vittoria in Coppa del Mondo in prove Sprint che gli permette di appaiara in questa particolare classifica Federico Pellegrino nella terza posizione di tutti i tempi, Klaebo si impone in una finale da campionato norvegese con unico intruso il russo Alexander Bolshunov; oltre al talento di Trondheim si ritrovano ai nastri di partenza dell'atto decisivo i coetanei Erik Valnes e Mattis Stenshagen, Paal Golberg e Eirik Brandsdal. Bolshunov nella parte iniziale prova a fare la voce grossa ma sull'ultima salita l'attacco di Klaebo non concede repliche e arriva la vittoria, l'ottava sulle ultime 12 sprint disputate, la quinta sulle ultime sei in tecnica classica. Alexander Bolshunov ottiene la seconda piazza mentre è terzo Paal Golberg. Quarto Brandsdal, quinto Stenshagen, sesto Valnes. 

Federico Pellegrino chiude al decimo posto; il campione valdostano ha terminato il proprio cammino in semifinale classificandosi al quinto posto nella propria batteria dominata dai norvegesi con Stenshagen primo, Valnes secondo e Skar terzo (ma eliminato). L'azzurro si è qualificato con il tredicesimo tempo, poi ai quarti era arrivato terzo dietro Valnes e lo svedese Thorn nella batteria più veloce guadagnandosi così il ripescaggio per il turno successivo. Francesco De Fabiani centra l'obiettivo qualificazione e ai quarti chiude terzo dietro Bolshunov e Brandsdal, ma senza rientrare tra i lucky loser: per lui arriva il quattordicesimo posto. Miglior risultato stagionale per Maicol Rastelli, ventesimo dopo essere entrato per la prima volta nei trenta nella prova a cronometro. 

Nella classifica generale della Coppa del Mondo delle Sprint Klaebo guida con 404 punti contro i 281 di Skar e i 269 di Brandsdal. Pellegrino perde una posizione e ora è quarto a quota 264.  


vai ai risultati completi


In campo femminile, ritorna alla vittoria dopo 10 mesi (si era a Drammen il 7 marzo) la norvegese Maiken Caspersen Falla che raggiunge a quota 9 nelle vittorie in Coppa del Mondo in prove Sprint in alternato Justyna Kowalczyk, Davanti a loro solo Marit Bjoergen (16)m Majdic (14) e Skari (10). Assente nella finale, per la quale si era qualificata, Stina Nilsson, costretta a interrompere la striscia di vittoria Sprint a 4, la norvegese precede sul traguardo la russa Natalya Nepryaeva e la svedese Maja Dahlqvist che consente alla Svezia la presenza sul podio per la decima volta consecutiva in una Sprint. Quarto posto per Jonna Sundling che precede la slovena Katja Visnar. 

Le tre azzurre iscritte non superano le qualificazioni.  Greta Laurent ottiene il trentaduesimo posto a 44 centesimi dalla qualificazione mentre Lucia Scardoni è trentaquattresima. Caterina Ganz si classifica quarantasettesima. 

Mantiene la testa della classifica generale di Coppa del Mondo, la norvegese Oestberg con 1154 punti davanti alla finlandese Parmakoski (883) con Nepryaeva che consolida la terza piazza salendo a 881.


vai ai risultati completi

© RIPRODUZIONE RISERVATA