Domenica 21 Luglio, 12:33
Utenti online: 476
Alessandro Bergomi
Alessandro Bergomi
Redazione Sport

foto di 2019 Getty Images

Combinata nordica: sua maestà Eric Frenzel è medaglia d'oro nella prova su Large Hill

Combinata nordica: sua maestà Eric Frenzel è medaglia d'oro nella prova su Large Hill

Il tedesco ha conquistato il terzo titolo iridato individuale, il sesto complessivo, precedendo il norvegese Jan Schmid e l'austriaco Franz-Josef Rehrl. 

Questa mattina Frenzel si è imposto in un segmento di salto molto equlibrato. Con una prestazione di 130.5 m, mezzo metro oltre il punto HS, ha infatti preceduto di misura Mario Seidl (+0:05), Jan Schmid (+0:10) e Franz-Josef Rehrl (+0:10). Tutti gli altri hanno invece pagato oltre mezzo minuto. Tra essi anche Akito Watabe, 5° a 38" e soprattutto Jarl Magnus Riiber, 10° a 59".

Nella prima parte della frazione di fondo il quartetto di testa si è ricompattato e nessuno ha veramente preso l'iniziativa fino alle battute finali. Il primo scossone è arrivato quando Schmid si è portato in testa per alzare il ritmo e a farne le spese è stato Mario Seidl, che si è quindi dovuto accontentare della medaglia di legno

Sull'ultima salita Frenzel ha sferrato l'attacco decisivo, staccandosi dalle code prima Rehrl e poi Schmid. Il tedesco si è quindi involato verso il terzo oro iridato individuale, forse il meno pronosticabile della sua carriera. Alle sue spalle l'argento è andato al norvegese Jan Schmid, che ha chiuso a 4", precedendo a sua volta l'austriaco Franz-Josef Rehrl, bronzo

Il deluso di giornata è sicuramente Riiber, in forte rimonta sugli sci stretti, ma alla fine 5° a 20" da Frenzel. Nel finale il norvegese ha preceduto Akito Watabe 6° e Fabian Riessle 7°. Non è andato oltre la 9a piazza il tedesco Johannes Rydzek, finito alle spalle anche nel francese Antoine Gerard. 

Ottima prova in casa Italia per il giovane Aaron Kostner. Il gardenese, dopo aver chiuso la prova di salto in 17a posizione, ha rimontato nel fondo finendo 13° a 1'17" dal vincitore. Si sono invece attestati intorno alla 20a piazza Samuel Costa e Alessandro Pittin, rispettivamente 18° e 22°. Ha faticato nel salto Raffaele Buzzi, alla fine 33°.

© RIPRODUZIONE RISERVATA