Questo sito contribuisce alla audience de

L'annuncio del sindaco di Abetone: "Dalla mostra per Zeno nascerà un museo dello sci"

L'annuncio del sindaco di Abetone: 'Dalla mostra per Zeno nascerà un museo dello sci'
Sci Alpinoanniversario speciale

L'annuncio del sindaco di Abetone: "Dalla mostra per Zeno nascerà un museo dello sci"

In occasione della festa per il centenario di Zeno Colò, il primo cittadino Diego Petrucci sottolinea il grande progetto. E Alberto Tomba metterà a disposizione i suoi cimeli.

Una giornata eccezionale, storica, per lo sci azzurro che ha voluto omaggiare il suo primo campionissimo, unico nel suo genere.

All'Abetone si è conclusa la grande festa per il centenario dalla nascita di Zeno Colò, con lo spettacolo del monologo di Paolo Giommarelli (con Andrea Ceccarelli alla batteria) alla Scuola Norma Cossetto quale atto conclusivo di un ricchissimo programma che ha visto protagonisti anche Alberto Tomba, ospite nel suo Appennino assieme al presidente federale Flavio Roda.

E' il museo dedicato al campione olimpico e mondiale di discesa il vero fiore all'occhiello delle tante iniziative proposte dal Comune di Abetone Cutigliano, con la responsabile del progetto, Clarissa Tonarelli, che si è detta “onorata dell'incarico ricevuto per far parte di un'avventura che ci porterà, il prossimo 2 agosto, ad inaugurare anche la sala dedicata a Celina Seghi, prima dei lavori di ristrutturazione che cominceranno a settembre e ci porteranno al vero e proprio lancio della mostra su Zeno Colò a dicembre”.

Il sindaco Diego Petrucci ha annunciato però l'idea a più ampio raggio: “Questa mostra è il preambolo alla costruzione di un museo dello sci – le parole del primo cittadino davanti alla platea – Abbiamo già cimeli importantissimi di Zeno, proprio oggi pomeriggio Alberto Tomba ha visitato la mostra e ci ha promesso che donerà una serie di suoi oggetti, compresa la tuta per la quale Zeno fu squalificato e che venne donata ad Alberto...”.

Mostra che proporrà anche i leggendari sci Cambi, con Franco Cambi a rappresentare l'azienda con cui Colò visse i grandi trionfi culminati con l'oro olimpico in discesa, ai Giochi di Oslo 1952: “Materiali che gli operai lavoravano manualmente, vere e proprie opere d'arte c, mi piace sottolinearlo, sci mai realizzati in maniera specifica per Zeno. Lui si fidava ciecamente dello zio che li sceglieva, poi con la sua sensibilità faceva la differenza”.

Roberto Vannucci, invece, ha realizzato il manifesto dedicato per il centenario: “Un onore, per un grandissimo personaggio che è stato il re della velocità, capace di scendere sopra il suo nome diventato mito. Così l'ho immaginato realizzando l'opera”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
242
Consensi sui social

Approfondimenti

Abetone
Abetone COMPRENSORIO

Abetone

Abetone Cutigliano