Lunedì 21 Ottobre, 4:22
Utenti online: 23
Fabio Poncemi
Fabio Poncemi
Giornalista

foto di Agence Zoom

Smaltito il problema alla schiena, anche Mathieu Faivre parte per Ushuaia: "Devo svolgere molto lavoro"

Smaltito il problema alla schiena, anche Mathieu Faivre parte per Ushuaia: 'Devo svolgere molto lavoro'

E' uno dei gigantisti più attesi nella prossima stagione, ma la preparazione non è cominciata nel migliore dei modi.

Mathieu Faivre, infatti, si è dovuto fermare a fine luglio, dopo i primi allenamenti sulla neve, per una forte contusione subita alla vertebra L4. Considerata la delicatezza di un infortunio alla schiena in quel periodo, il classe '92 transalpino ha voluto recuperare con calma, mettendo anche in dubbio la sua partecipazione alla lunga trasferta in Argentina.

Riserve sciolte solo nelle scorse, con il 27enne di Isola 2000 che partirà quindi domenica in direzione Ushuaia, con qualche giorno di ritardo rispetto ai colleghi di specialità a partire da Alexis Pinturault, praticamente in concomitanza con gli slalomisti.

Mi sono messo alla prova per due giorni a Zermatt e abbiamo deciso che avrei potuto salire sull'aereo – ha confermato Faivre giovedì sera – Ho ancora molto lavoro da svolgere e non so quanto tempo ci vorrà per poter sciare ad alto livello”.

Un po' di preoccupazione resta, tanto che i tecnici della nazionale francese hanno scelto un programma personalizzato per Mathieu, almeno per le prime settimane al Cerro Castor, anche se non dovrebbero esserci dubbi sulla presenza per l'opening stagionale di Solden, il prossimo 27 ottobre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA