Martedì 12 Novembre, 8:45
Utenti online: 37
Fabio Poncemi
Fabio Poncemi
Giornalista

foto di 2019 Getty Images

Il padrone del Rettenbach è ancora Pinturault: doppietta con Faivre, podio per Kranjec e De Aliprandini in top ten

Il padrone del Rettenbach è ancora Pinturault: doppietta con Faivre, podio per Kranjec e De Aliprandini in top ten

Il primo gigante maschile di Coppa del Mondo parla francese.

Sul Rettenbach di Solden, è Alexis Pinturault a dettare legge, firmando il bis del successo già ottenuto nell'ultima edizione disputata nel 2016. Il 28enne di Courchevel ha regolato di 54 centesimi il connazionale Mathieu Faivre, che lo seguiva a ruota (soli 2 cent.) dopo la prima manche, per una splendida doppietta francese, mentre Zan Kranjec ha completato il podio, terzo a 63 centesimi di distacco con una prova di grande solidità.

Tommy Ford firma invece a 30 anni la miglior gara della carriera (dopo la quinta piazza l'anno scorso in Alta Badia), concludendo quarto e a soli 7 centesimi dal podio, davanti di quasi 4 decimi al connazionale Ted Ligety, che sulla sua pista (plurivincitore con 4 successi) non tradisce mai e torna in top five dopo un lungo digiuno.

Alle spalle del campionissimo statunitense, ecco la novità di giornata, ma tutt'altro che una sorpresa considerato il suo enorme talento, rappresentata dal classe 2000 norvegese Lucas Braathen; il ragazzino di origini brasiliane si piazza sesto, un solo centesimo alle spalle del tre volte campione del mondo di specialità, col miglior tempo nella 2^ manche e la bellezza di 17 posizioni recuperate (su una pista che ha comunque tenuto bene). Braathen, va ricordato, era il più giovane in gara e chiaramente ha portato a casa il suo miglior risultato alla sesta gara nel massimo circuito.

E dietro a Erik Read, gran settimo e sorpresa nella prima manche (quinto), ecco un buon Luca De Aliprandini, miglior azzurro con l'ottava piazza in rimonta dalla 17esima dopo la prima run. Qualche punto in casa Italia anche per Manfred Moelgg, l'unico qualificato alla seconda assieme al trentino, con il 20° posto finale nel giorno della 300esima gara della carriera in Coppa del Mondo.

La top ten è stata invece completata da Gino Caviezel e Leif Kristian Nestvold-Haugen, ma le notizie sono altre due: il deragliamento di Marco Odermatt, dal 3° posto della prima al 13° finale, e la grande delusione targata Henrik Kristoffersen. Il co-favorito alla Coppa generale, 10^ alla pausa, è stato autore di un grave errore all'inizio del muro nella manche decisiva, concludendo mestamente 18esimo.

Se non hanno rispettato le aspettative neppure Luitz (16°) e Olsson (17°), si sono presi buoni punti velocisti come Matthias Mayer, 15esimo, e Aleksander Aamodt Kilde, 21°.


CLICCA QUI PER IL RISULTATO DELLA GARA


CLASSIFICA GIGANTE MASCHILE SOELDEN (TOP 20)


Alexis Pinturault in 2'14”14

Mathieu Faivre + 0”54

3° Zan Kranjec + 0”63

4° Tommy Ford + 0”70

5° Ted Ligety + 1”09

6° Lucas Braathen + 1”10

7° Erik Read + 1”29

8° Luca De Aliprandini + 1”31

9° Gino Caviezel + 1”36

10° Leif Kristian Nestvold-Haugen + 1”40

11° Ryan Cochran-Siegle + 1”49

12° Marco Feller + 1”52

13° Marco Odermatt + 1”63

14° Rasmus Windingstad + 1”75

15° Matthias Mayer + 1”81

16° Stefan Luitz + 1”83

17° Matts Olsson + 1”84

18° Henrik Kristoffersen + 2”02

19° Roland Leitinger + 2”06

20° Manfred Moelgg + 2”07

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Slalom Gigante Maschile Soelden (AUT)
PODIO

Nation: FRA
Status: ACT

Nation: FRA
Status: ACT
SLO

Nation: SLO
Status: ACT