Questo sito contribuisce alla audience de

Della Vite di nuovo col n° 14 per il primo gigante di Aspen: la startlist di "gara-1", Odermatt ha il 4

Foto di Redazione
Info foto

Pentaphoto

Sci Alpinocoppa del mondo maschile

Della Vite di nuovo col n° 14 per il primo gigante di Aspen: la startlist di "gara-1", Odermatt ha il 4

Stasera (ore 18.00-21.00 le due manches) la prima del trittico in Colorado: al re di coppa basterà un 17° posto per festeggiare la terza sfera di cristallo consecutiva nella specialità, aprirà la gara il connazionale Meillard. Sette gli azzurri, il bergamasco alla fine del primo gruppo anticipando Radamus, reduce dal podio di Palisades Tahoe, poi Borsotti, De Aliprandini, Vinatzer e Zingerle nei 30, infine Talacci e Kastlunger.

Sette anni dopo l'ultimo gigante sulla pista “Strawpile”, ecco la prima delle due sfide in serie tra le porte larghe in quel di Aspen, gara di recupero di quella cancellata ad inizio stagione a Soelden.

In quel caso comandava dopo la 1^ manche Schwarz davanti a Odermatt, poi è stato un monologo del fenomeno elvetico (mentre il carinziano vedeva svanire tutto con l'infortunio di Bormio), lanciato pure verso la sua terza Coppa del Mondo consecutiva di specialità, praticamente una formalità: oggi infatti basterà un 17° posto a “Odi” per brindare, oppure semplicemente che Zubcic non vinca, trovandosi a 386 punti dal nidvaldese a quattro prove dalla conclusione.

Più che altro, il fresco vincitore del “coppone” punterà all'undicesima vittoria consecutiva tra le porte larghe, l'ottava su altrettante sfide di questo inverno, per avvicinare ulteriormente Stenmark: ci proverà a partire dalle ore 18.00 italiane (le 10.00 locali), quando scatterà la prima manche disegnata dal tecnico dei francesi, con la seconda (tracciatura svizzera) che scatterà invece alle ore 21.00. Diretta tv su Eurosport 2 (per la prima) ed Eurosport 1 (per la seconda manche), con Rai Sport che trasmetterà la prima sul canale lineare e la seconda solo su Rai Play (con differita dalle 22.20 sul canale 58).

Sarà Loic Meillard, quest'anno decisamente deludente in gigante ma reduce da una buona prova a Palisades Tahoe, ad indossare il numero 1 prima di Zubcic e Kristoffersen, che in California ha messo paura a Odermatt arrivandogli ad appena 12 centesimi. Il pettorale rosso partirà proprio dopo il norge con il 4, poi Kranjec e un Feller che non vedremo invece nel gigante bis di sabato per preparare lo slalom, mentre Alexander Steen Olsen farà tutto, ma dovrà contenere la foga dopo gli errori delle ultime gare.

Ad inaugurare il secondo sotto gruppo Brennsteiner, con Joan Verdu (n° 9) che stringerà i denti nonostante i problemi alla schiena e proverà ad essere della partita: dopo l'andorrano, coppia norge con Windingstad e McGrath, poi quella svizzera che si è esaltata la scorsa settimana a Palisades Tahoe, e parliamo di Caviezel (12) e Tumler (13), con Pippo Della Vite che ha pescato nuovamente il numero 14.

Voglia di riscatto per il bergamasco, seguito da Radamus che al contrario si è regalato il primo podio in CdM sulle nevi di casa e cercherà di ripetersi nella seconda tappa americana in serie. Schmid avrà il 16, in una stagione post infortunio al crociato che è risultata complicata per il tedesco, Giovanni Borsotti il 19 e con lo stesso spirito di rivalsa che vale di fatto per l'intera nazionale azzurra, visto che anche Luca De Aliprandini (n° 21 oggi) è uscito nell'ultimo appuntamento.

Alex Vinatzer, 19° sabato scorso (e poi ottimo 6° in slalom), indosserà il 23, poi vedremo col 29 Hannes Zingerle, infine Simon Talacci (45), discreto nei due giganti di Coppa Europa e che torna in CdM dopo aver saltato Palisades Tahoe, e Tobias Kastlunger 60esimo dei 66 partenti. Anche in questo caso, dopo aver preannunciato la sua presenza solo in slalom, la federsci transalpina schiererà invece pure in gigante Clément Noel (lontanissimo dalla qualificazione anche una settimana fa), ultimo iscritto col numero 66.

 

CLICCA QUI PER LA STARTLIST DELLA 1^ MANCHE

 

GIGANTE MASCHILE – ASPEN

 

Startlist 1^ manche: 1 Meillard, 2 Zubcic, 3 Kristoffersen, 4 Odermatt, 5 Kranjec, 6 Feller, 7 Steen Olsen, 8 Brennsteiner, 9 Verdu, 10 Windingstad, 11 McGrath, 12 Caviezel, 13 Tumler, 14 Della Vite, 15 Radamus, 19 Borsotti, 21 De Aliprandini, 23 Vinatzer, 29 Zingerle, 45 Talacci, 60 Kastlunger.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
432
Consensi sui social

Più letti in scialpino

Senza la Coppa del Mondo, Zermatt chiude agli allenamenti dei big: la reazione (sorpresa) di Swiss-Ski

Senza la Coppa del Mondo, Zermatt chiude agli allenamenti dei big: la reazione (sorpresa) di Swiss-Ski

Qualche settimana dopo aver ricevuto conferma dalla FIS del mancato inserimento nel prossimo calendario del massimo circuito, ecco che arriva dalla società guidata da Franz Julen la comunicazione che le piste del ghiacciaio verranno concesse solo a sci club e non agli atleti di élite, compresi i padroni di casa. La federsci rossocrociata: Estremamente dispiaciuti, troveremo soluzioni alternative.