Giovedì 21 Marzo, 13:08
Utenti online: 1074
Max Valle
Max Valle
Giornalista professionista

foto di Getty Images

Si ritirano Carmen Thalmann e Denise Feierabend

Si ritirano Carmen Thalmann e Denise Feierabend

Proseguono i ritiri nello sci alpino in coincidenza della chiusura del quadriennio olimpico, stavolta ad annunciarlo sono due protagoniste del Circo Rosa dell’ultimo decennio, l’austriaca Carmen Thalmann e la svizzera Denise Feierabend.

"E’ stato un capitolo meraviglioso della mia vita, che non dimenticherò mai - scrive Carmen sul suo account Instagram -. Ma da quando ero una bambina, ho continuato a promettere a me stessa che avrei fatto tutto con tutto con tutto il mio amore. L'anno scorso è stato molto duro per me, ho cercato di mantenere il sorriso, ma alla fine ho dovuto rendermi conto che non potevo più farlo. Ho perso il mio sorriso. Il sorriso e la passione sono gli aspetti più importanti nella vita di ciascuno e ora sono pronta per qualcosa di nuovo. Qualcosa in cui ho messo tutto il mio amore! Voglio ringraziare i miei genitori, che hanno reso tutto questo possibile per me e, naturalmente, tutta la mia famiglia e i miei amici! Un grande grazie al mio folle fanclub e a tutte le persone speciali che ho incontrato in questo incredibile viaggio, mi avete dato il supporto di cui avevo bisogno. Grazie a tutti i miei sponsor, in particolare Europlast e Head, che sono stati al mio fianco nei momenti buoni e cattivi. Grazie a tutti coloro che hanno camminato con me in qualsiasi parte di questa mia storia. Giusto per farvelo sapere, non è ancora finita, sto semplicemente iniziando qualcosa di nuovo”.

"Durante la stagione ho sentito che stava diventando sempre più difficile fare tutto il possibile per continuare ai più alti livelli, e la distanza dai miei amici e familiari è diventata più difficile da gestire - dice dal canto suo Denise in un video di Swiss Ski al termine dei campionati nazionali elvetici -. Quando ho percepito tutto ciò ho iniziato a pensare al futuro e alla fine ho preso la decisione di ritirarmi”.

Nata l’11 settembre 1989, residente a Berg Drau, in Carinzia, Carmen Thalmann ha disputato 97 gare di Coppa del Mondo, la prima nello slalom di Semmering del 29 dicembre 2008, l’ultima in quello delle finali di Åre dello scorso 17 marzo. Nel 2015 e nel 2016 è finita dodicesima nella classifica delle porte strette, di cui è stata specialista quasi esclusiva con qualche incursione in gigante nella seconda parte della carriera. Il suo miglior risultato dei suoi 15 top ten di Coppa è stato il quarto posto di Lienz del 29 dicembre 2015, all’inizio dell’inverno 2016-2017, quando sembrava pronta per il definitivo salto di qualità, si è rotta il crociato del ginocchio sinistro e ha fatto molta fatica a fare altri risultati, il migliore dell’ultimo inverno è stato l’undicesimo posto di Ofterschwang, e non è riuscita a qualificarsi per quelle che sarebbero state le sue prime Olimpiadi. Ai Mondiali di Vail/Beaver Creek 2015, sua unica partecipazione iridata, è stata settima in slalom. In Coppa Europa ha vinto quattro gare, 3 in slalom e 1 in gigante, collezionando altri 17 podi e finendo quarta nella generale del 2009, terza nella graduatoria di slalom del 2010 e 2011 e in quella di gigante nel 2014. L’unico suo podio nel Grande Sci è stato l’oro nella gara a squadre iridata a Schladming 2013 durante la quale fecero per lei un tifo sfegatato a torso nudo come in tante altre occasioni i componenti del suo pittoresco (per non dire folle, come scrive lei stessa) fan club.

Denise Feierabend, anch’essa classe 1989 ma compirà 29 anni il prossimo 15 aprile, originaria di Engelberg, Canton Obvaldo, il paese di Erika Hess e della famiglia Gisin, ha partecipato a 156 gare di Coppa del Mondo, la prima nello slalom di Zagabria del 15 febbraio 2008, l’ultima è stata la stessa di Thalmann nello slalom delle precordiali sulle nevi svedesi. A differenza dell’austriaca, Denise è stata una polivalente e anche per lei in 13 piazzamenti top 10 in Coppa non ci sono mai stati podi individuali: la svizzera si è fermata al quarto posto nella combinata di Lenzerheide del 13 marzo 2016 e nello slalom di Killington dello scorso 26 novembre. Anche lei ha subito un grave infortunio al ginocchio sinistro nel marzo 2012, anno in cui fu settima nella classifica di combinata, in un allenamento di slalom a Ofterschwang, infortunio dal quale è tornata più forte di prima a partire dal 2013-2014 fino a portare a termine la sua miglior stagione proprio in occasione di quella appena conclusa, in cui è stata ventitreesima nella classifica generale e decima in quella di slalom, per questo il suo ritiro arriva un po' a sorpresa al contrario di quello di una demoralizzata Carmen. In Coppa Europa ha vinto due slalom e un superG più altri due podi, chiudendo terza la classifica delle porte strette del 2009, anno in cui fu anche iridata juniores della specialità alla quarta partecipazione alla manifestazione, e sesta quella di superG del 2010. Ha conquistato quattro top ten in tre Mondiali seniores, 2009, 2011 e 2017, finendo quarta nella combinata dominata dalle atlete di casa a St. Moritz 2017. E’ stata infine nona sempre nella gara multipla a PyeongChang 2018 nella sua seconda Olimpiade, durante la quale ha raccolto nella gara a squadre, proprio come Thalmann, il suo unico podio nel Grande Sci, l’oro a cinque cerchi.

E' arrivata poi anche la notizia del ritiro dell'austriaco Patrick Schweiger, 28 anni compiuti il 23 marzo, ottavo in Val Gardena e settimo a Hinterstoder nella stagione 2015-2016, entrambe le volte in superG, suoi unici risultati top ten in 35 gare disputate in Coppa del Mondo. Vincitore di due superG e una discesa in Coppa Europa e della classifica continentale di superG nel 2015, all'inizio della stagione 2016-2017 si è gravemente infortunato al ginocchio e non è più riuscito a tornare a buoni livelli, di qui la decisione di abbandonare l'agonismo.

Twitter: @aquila1968

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Neveitalia Sport DB
Statistiche scialpino

Nation: AUT
Status: RET

Nation: SUI
Status: RET