Questo sito contribuisce alla audience de

Ramona Siebenhofer: "Non penso ai Mondiali del 2021 qui". Nicol Delago: "Insoddisfatta di come ho sciato"

Ramona Siebenhofer: 'Non penso ai Mondiali del 2021 qui'. Nicol Delago: 'Insoddisfatta di come ho sciato'
Info foto

Getty Images

Sci AlpinoSci alpino femminile

Ramona Siebenhofer: "Non penso ai Mondiali del 2021 qui". Nicol Delago: "Insoddisfatta di come ho sciato"

Le dichiarazioni delle tre del podio della seconda discesa femminile di Coppa del Mondo di Cortina d’Ampezzo e, tratte da fisi.org, delle azzurre Nicol Delago, Federica Brignone e Nadia Fanchini.

Ramona Siebenhofer: “Il pendio è tecnico e anche veloce, vincere ancora è fantastico! Dopo le emozioni di ieri ho cercato di riposare stanotte e oggi di stare concentrata sulla mia gara. I Mondiali? Sono ancora un po’ lontani, devo guardare gara dopo gara e stagione dopo stagione. Domani in superG sono pronta a sorprendere di nuovo me stessa, il mio miglior risultato è un quarto posto!”.

Nicole Schmidhofer: “Ieri ho fatto errori nella parte centrale ma oggi è andata decisamente meglio. Condividere il podio con Ramona è stato fantastico. Di Cortina amo la gente, il pendio, tutto: qui ho fatto il mio primo podio in superG nel 2013, vedremo domani. Oggi mi sono detta: spingi, spingi, perché ieri non sono riuscita a farlo”.

Ilka Stuhec: ”E’ bello essere di nuovo sul podio! La mia prova non è stata la migliore, ho fatto qualche errore ma la pista era fantastica”.

Nicol Delago: "Non sono contenta della mia prestazione e di certe linee, non sono riuscita a sfruttare le rampe che volevo e personalmente di quello che ho fatto non sono soddisfatta, ma il risultato non è neanche male, cercherò di far meglio nel superG. È bellissimo qui a Cortina, con quella tribuna: c'è tanta gente, ho visto il tifo quando sono arrivata giù ed è sempre spettacolare. Speriamo continui così fino al 2021 e forse 2026".

Federica Brignone: "Sono soddisfatta di quella che ho fatto, nella parte tecnica finalmente sono riuscita a fare quello che dovevo fare da gigantista, il mio obiettivo era riuscire a tirare le curve come so e avere la concentrazione giusta in gara, perché è un po' che in gara non riesco a mettere quel qualcosa in più. Sono contenta di averlo fatto oggi, in Italia e in discesa. È il mio secondo miglior risultato di sempre in discesa, non posso che essere soddisfatta. Le due austriache hanno preso una consapevolezza diversa, loro fanno tanta velocità, sono scorrevoli e sono brave. Lindsey Vonn è stata la discesista più forte di tutti i tempi ed è tuttora la più forte del mondo, ora si vede che ha difficoltà, non l'ho vista benissimo neppure a Copper prima che si facesse male. Ma è una signora: ha fatto una settimana di allenamento ed è nella top ten".

Nadia Fanchini: "Prendere otto decimi in cima, poi fare per tre quarti la stessa gara di quelle davanti e poi prenderne altri sette sotto è difficile anche da accettare: uno che perde sempre in tutta la pista può dire di essere limitato, ma quando fai segnare tra i migliori tempi nella parti in cui c'è da sciare, è dura. Ma ogni giorno cerco di archiviare, pensando che sto sciando bene".

© RIPRODUZIONE RISERVATA
63
Consensi sui social