Questo sito contribuisce alla audience de

Mikaela Shiffrin e le "sue" gare a Beaver Creek, è già sicura di partecipare al super-g: "Vedremo per la discesa"

Foto di Redazione
Info foto

2023 Getty Images

Sci Alpinol'intervista

Mikaela Shiffrin e le "sue" gare a Beaver Creek, è già sicura di partecipare al super-g: "Vedremo per la discesa"

La fuoriclasse del Colorado non vede l'ora di affrontare, il prossimo 14-15 dicembre, lo storico debutto della "Birds of Prey" nella Coppa del Mondo femminile. Nel corso di un evento organizzato a Vail, Mikaela ha parlato anche del suo infortunio a Cortina ("mi ha riportato alla mente quello di Are 2015") e confermato che centellinerà gli impegni nella disciplina regina.

Mikaela Shiffrin in gara a Beaver Creek, a quasi 10 anni dal titolo mondiale conquistato in slalom nella rassegna iridata del 2015?

Sì, la cinque volte vincitrice della sfera di cristallo assoluta ha annunciato che ci sarà per la prima tappa di velocità della prossima stagione di CdM, prevista il 14 e 15 dicembre con discesa e super-g sulla “Birds of Prey” (dove il week-end precedente gareggeranno gli uomini), per una prima assoluta visto che in occasione dei campionati del mondo di 9 anni fa (così come per quelli precedenti del 1989 e 1999), le donne jet gareggiarono su un'altra pista e in quel caso specifico sulla bellissima “Raptor”, disputando le prove tecniche sulla Birds of Prey.

Non vediamo Shiffrin in discesa dalla caduta nel primo dei due appuntamenti di Cortina, lo scorso 26 gennaio quando Mikaela si stirò il legamento collaterale del ginocchio sinistro, con lesioni alla zona tibio-peroneale e una forte contusione ossea che la portarono a dover rinunciare all'obiettivo della sesta Coppa del Mondo, rientrando solo per gli slalom conclusivi di Are e Saalbach, vinti dalla statunitense assieme al trofeo di specialità.

In vista della stagione 2024/25, come d'altronde ha già fatto in passato, la sensazione è che la regina del circo bianco centellinerà ulteriormente gli impegni nella velocità, in discesa soprattutto lei che aveva vinto la prima gara della disciplina regina lo scorso inverno, battendo in quel di Sankt Moritz il duo formato da Goggia e Brignone.

Quel che è certo, però, è che Shiffrin ha tutta l'intenzione di disputare il primo super-g della prossima Coppa del Mondo, che chiuderà appunto il week-end di Beaver Creek. Ne ha parlato in occasione di un incontro pubblico, lo scorso week-end a Vail all'interno dei GoPro Mountain Games, praticamente a due passi da casa per lei che vive a Edwards, nella contea di Eagle. “Essere di nuovo a casa mi dà così tanta gioia, ci sono stata solo tre settimane nell'ultimo anno, ma è un posto meraviglioso da vivere – ha raccontato Mikaela, rientrata in patria solo da qualche giorno – L'infortunio di Cortina? Mi ha ricordato Are 2015 (quando subì, ma al ginocchio destro, una lesione al collaterale e al piatto tibiale con contusione ossea, cadendo nel riscaldamento del gigante svedese), anche in quel caso mi costò un paio di mesi e tornai in slalom, riuscendo a vincere.

Sto ancora lavorando su alcune cose per il recupero completo sul piano fisico, ma sto bene”.

A proposito di infortuni, le è stato chiesto come procede invece il recupero del fidanzato Aleksander Aamodt Kilde, assieme al quale ha annunciato il prossimo matrimonio: “Il mio recupero è stato un po' più veloce del suo. Ha molta strada da fare, ma sta andando bene rispetto ai programmi”.

Proprio l'asso norvegese ha vinto le ultime quattro gare disputate sulla Birds of Prey, non potrà che darle mille consigli per affrontarla il prossimo dicembre. “Sicuramente punto a fare il super-g, per la discesa vedremo – ha detto Mikaela in merito – Sarà fantastico e penso che per il pubblico ci sarà uno spettacolo enorme. Al tempo stesso, per quanto riguarda gli atleti so che tante ragazze sono così entusiaste di poter correre su quella pista”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
280
Consensi sui social

ABBIGLIAMENTO, SCELTI DAI LETTORI