Questo sito contribuisce alla audience de

Gut-Behrami, trovata la soluzione per il nuovo preparatore: è Flavio Di Giorgio, che ha lasciato Goggia lo scorso dicembre

Foto di Redazione
Info foto

2024 Getty Images

Sci Alpinocoppa del mondo femminile

Gut-Behrami, trovata la soluzione per il nuovo preparatore: è Flavio Di Giorgio, che ha lasciato Goggia lo scorso dicembre

Dopo il burrascoso addio con Alejo Hervas, come riportato dall'Aargauer Zeitung sarà il veronese a seguire la vincitrice della Coppa del Mondo in seguito ai 5 anni di lavoro con Sofia e l'interruzione del rapporto nel corso della passata stagione (non senza parecchia amarezza da parte della bergamasca).

Aveva fatto discutere nello scorso inverno la situazione vissuta da due fuoriclasse assolute come Sofia Goggia e Lara Gut-Behrami, ovvero per quanto accaduto con gli addii (anticipati rispetto ai programmi) ai rispettivi preparatori atletici.

Nel caso della bergamasca, dopo Val d'Isère ecco la separazione con Flavio Di Giorgio, che la seguiva da quasi cinque anni, per la ticinese è stato ancora più pesante il divorzio, con tanto di licenziamento praticamente nel corso delle finali di Saalbach che hanno visto Lara conquistare quasi tutto in termini di sfere di cristallo, con lo spagnolo Alejo Hervas, al suo fianco (anche a livello tecnico) in tutto il percorso di risalita per tornare al vertice dal 2020 e che, stando a quanto trapelato su tutti i media elvetici, aveva promesso a Gut-Behrami di accompagnarla sino alla conclusione della sua carriera.

Le sirene della squadra maschile svizzera hanno portato all'immediato stop del rapporto lavorativo e ora, qualche settimana più tardi, arriva la scelta della campionissima di Comano verso la stagione 2024/25: come riportato dal media rossocrociato “Aargauer Zeitung”, sarà proprio Di Giorgio, professionista veronese che in passato ha collaborato anche con il velocista e campione olimpico Filippo Tortu, a supportare Lara dopo aver lasciato, per sua scelta, la stessa Goggia (nel frattempo tornata a lavorare con Matteo Artina) poco dopo l'inizio della stagione 2023/24, sostanzialmente dopo le gare di Val d'Isère.

Sono molto grata del percorso che abbiamo fatto insieme. Flavio mi ha aiutata in momenti veramente difficili, come l'incidente a Cortina pochi giorni prima di Pechino 2022. E capisco che la nostra vita sia stressante, perché siamo in giro 250 giorni l'anno al freddo, magari con tensioni in squadra e gente che non ti sei scelto, ma le tempistiche e le modalità, visto che sono stata scaricata alla vigilia di Natale senza neppure un preavviso, non sono da professionista”, aveva detto Sofia in merito alla separazione con Di Giorgio, in un'intervista rilasciata a fine gennaio a “Tuttosport”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
508
Consensi sui social

Ultimi in scialpino

Kilde e lo storico Mondiale in Norvegia: Sì, Narvik 2029 sarebbe la chiusura perfetta della mia carriera

Kilde e lo storico Mondiale in Norvegia: Sì, Narvik 2029 sarebbe la chiusura perfetta della mia carriera

Intervistato da VG, l'asso della nazionale scandinava ha parlato della rassegna iridata assegnata pochi giorni fa alla località del suo paese che, tra l'altro, potrebbe richiedere lo spostamento a marzo per avere migliori condizioni meteo. AAK, tornato sugli sci tre giorni fa: Vivo ancora un momento di incertezza visto quanto successo, ma è chiaro che se starò bene quei campionati del mondo sarebbero un gran finale e Narvik è un posto meraviglioso.