Questo sito contribuisce alla audience de

Il Canada vince l’oro olimpico nell’hockey femminile dopo una clamorosa rimonta

Il Canada vince l’oro olimpico nell’hockey femminile grazei ad una clamorosa rimonta
Info foto

Getty Images

HockeyHockey femminile - Sochi 2014

Il Canada vince l’oro olimpico nell’hockey femminile dopo una clamorosa rimonta

Il Canada batte per tre a due all’overtime gli Stati Uniti e si aggiudica la quarta medaglia d’oro olimpica consecutiva nell’hockey femminile.

Il primo periodo è sostanzialmente di studio, con le due squadre che non riescono a sbloccare il punteggio nonostante i dieci minuti complessivi (sei in favore degli Stati Uniti, quattro in favore del Canada) di powerplay. Al primo riposo si va così sullo zero a zero.

Poche emozioni anche nella prima metà del secondo periodo. La partita si sblocca al dodicesimo minuto, quando Meghan Duggan porta in vantaggio gli Stati Uniti, fissando il punteggio sull’uno a zero con il quale termina il secondo periodo.

Il terzo periodo è uno dei più rocamboleschi della storia dell’hockey su ghiaccio femminile. Dopo due minuti gli Stati Uniti raddoppiano con Alex Carpenter, per un doppio vantaggio che sembra chiudere la partita. Il Canada ci prova invano in tutti i modi fino agli ultimi cinque minuti, quando Brianne Jenner dimezza lo svantaggio, costringendo coach Kevin Dineen a puntare il tutto per tutto togliendo il portiere Shannon Szabados nel tentativo di acciuffare il pareggio. Ed il miracolo avviene proprio all’ultimo minuto con un gol di Marie-Philip Poulin, che porta il punteggio sul due a due prolungando la sfida all’overtime.

A questo punto le statunitensi, stanche e demoralizzate per l’occasione incredibilmente persa, di fatto si arrendono, con Poulin che diventa eroina della serata realizzando il gol decisivo che regala al Canada la medaglia d’oro numero quattro consecutiva alle Olimpiadi, la più insperata e forse per questo la più bella. Per gli Stati Uniti un argento bruciante che bissa quello vinto quattro anni fa a Vancouver, mentre il bronzo va alla Svizzera che regola la Svezia nella finale per il terzo posto.

2
Consensi sui social