Lunedì 15 Ottobre, 14:29
Utenti online: 877

foto di Getty Images

Serafima Sakhanovich lascia Eteri Tutberidze e torna a San Pietroburgo

Serafima Sakhanovich torna a San Pietroburgo

Alexander Kogan, direttore esecutivo della federazione russa di pattinaggio di figura, ha ufficializzato oggi il ritorno di Serafima Sakhanovich a San Pietroburgo.

La notizia, nell'aria da diverse settimane, non aveva finora trovato conferme da parte dell'entourage dell'atleta, probabilmente perchè si attendeva l'imprimatur in tal senso dei vertici federali.

Al momento, tuttavia, non si conoscono le motivazioni che hanno spinto la due volte vice-campionessa iridata juniores a tornare sui suoi passi dopo che, a partire dal mese di aprile dello scorso anno, aveva lasciato la natia San Pietroburgo per allenarsi a Mosca sotto l'egida dello staff diretto da Eteri Tutberidze.

A distanza di pochi minuti dalle dichiarazioni di Kogan, è stata interpellata telefonicamente sull'argomento Alina Pisarenko, tecnico di stanza a San Pietroburgo, che, dopo un anno di pausa, si occuperà nuovamente della talentuosa quindicenne. L'allenatrice ha affermato di non essere al corrente dei motivi del trasferimento, ma ha confermato il ritorno dell'atleta nel suo gruppo: "Il vedere Sima nuovamente tra di noi è stata una piacevole sorpresa e da subito abbiamo cominciato a lavorare in vista della prossima stagione. Spero però che i rapporti con Eteri siano rimasti buoni. Prima che Serafima partisse per Mosca avevamo iniziato a porre le basi per eseguire il quadruplo salchow, elemento su cui da subito abbiamo rimesso mano con buoni risultati. La sperenza è di riuscire a presentarlo nella prossima stagione. L'axel non è mai stato un punto di forza e sarebbe stato impossibile riuscire ad eseguire tre rotazioni e mezza, mentre per il quadruplo salchow ci sono possibilità. In ogni caso, uno degli obiettivi più immediati sarà quello di sistemare il filo di ingresso del triplo lutz. Per il momento, abbiamo individuato alcuni brani per i nuovi programmi, ma nessuna decisione è stata ancora presa. Spero che per la prossima settimana si possa definire ogni aspetto".

Resta ora da stabilire se, come prevedibile, Sakhanovich affronterà la prossima stagione in categoria senior. Le probabilità sono elevate visto e considerato che esistono tutti i presupposti per ottenere l'invito a due tappe di Grand Prix (podio nei Mondiali juniores, piazzamento tra le migliori ventiquattro nel World Standing e uno dei migliori ventiquattro "season best").

Proseguono perciò i cambi di staff tecnico nel movimento russo. Pochi giorni fa, infatti, Alexandra Proklova è passata da Inna Goncharenko a Elena Buianova e, secondo le indiscrezioni delle ultime ore, anche Anna Pogorilaya potrebbe presto unirsi al gruppo diretto dalla storica allenatrice della campionessa olimpica Adelina Sotnikova.


Per aggiornamenti in tempo reale, video e notizie visita la nostra pagina faceboo
FIGURE SKATING NEWS 
e il gruppo pattinaggio - figure skating

© RIPRODUZIONE RISERVATA