Questo sito contribuisce alla audience de

Esegesi del primato mondiale di Yuzuru Hanyu e scenari futuri

Foto di Redazione
Info foto

Getty Images

Figure SkatingFigure skating - analisi

Esegesi del primato mondiale di Yuzuru Hanyu e scenari futuri

Nel corso della finale del Grand Prix di Barcellona, Yuzuru Hanyu ha polverizzato il primato mondiale stabilito due settimane prima nel NHK Trophy di Nagano. Il fuoriclasse nipponico è riuscito ad infrangere la barriera dei 330 punti, riscontro che lascia senza parole se si considera come nessun altro nella storia si sia spinto oltre quota trecento.

In particolare, il campione olimpico ha portato all'estremo anche gli analisti, che giocoforza hanno dovuto allargare gli orizzonti. Dallo scorso fine settimana, si disquisisce ormai riguardo il massimo punteggio raggiungibile in presenza del grado di esecuzione più alto a disposizione.

Ovviamente, analizzando quanto accaduto in Catalogna, appare chiaro come il campione olimpico abbia sfiorato la perfezione assoluta, anche prendendo in considerazione i soli freddi numeri.

In virtù della situazione attuale e della crescita esponenziale di numerosi atleti, è probabile che divenga necessario rimodulare l’attuale sistema di punteggio in campo maschile. Ad oggi, visto e considerato che il problema non riguarda le altre discipline, l’ipotesi più plausibile e che comporterebbe meno cambiamenti resta la modifica del coefficiente di fattorizzazione per ciascuna voce delle componenti del programma portando il massimo raggiungibile da 100 a 120 punti (in sostanza, da 1,0 a 1,2 per ogni voce del programma corto e da 2,0 a 2,4 per ogni voce del programma libero).

Ciò premesso, è opportuno analizzare con attenzione quando realizzato dall’allievo di Brian Orser a Barcellona in entrambi i segmenti di gara.


PROGRAMMA CORTO

(i punti tra parentesi rappresentano il massimo raggiungibile)

Il principale cruccio per Hanyu, come puntualmente riportato al termine della gara, è rappresentato dalla sequenza di passi, valutata di livello 3 dal pannello tecnico. I passi, peraltro, sono l’unico elemento che prevede un GOE superiore passando da livello 3 (3,3+1,5 punti) a livello 4 (3,9+2,1 punti). Conseguentemente, Hanyu ha lasciato sul piatto 1,2 punti. In generale, la distanza dalla perfezione assoluta con l’attuale layout è di 2,70 punti. Attualmente, perciò, il massimo punteggio raggiungibile da Hanyu è 113,65. L’unico atleta che, ipoteticamente, potrebbe ambire ad un punteggio superiore è il cinese Jin Boyang (116,93).

Elementi di salto (4S, 4T/3T, 3A*)
Base value – 34,45 / GOE -  8,71 / Totale 43,16 (43,45)

Elementi di trottola (FCSp, CSSp, CCoSp)
Base value -  9,70 / GOE -  4,15 / Totale 13,85 (14,20)

Passi (StSq)
Base value – 3,30 / GOE - 1,50 / Totale 4,80 (6,00)

Base value short program (BV) - 47,45 (48,05)
Grade of execution (GOE) - 14,36 (15,60)
Total Element Score
(TES) - 61,81 (63,65)
Program Component Score - (PCS) 49,14 (50,00)

SHORT PROGRAM SCORE - 110,95 (113,65)


PROGRAMMA LIBERO
(i punti tra parentesi rappresentano il massimo raggiungibile)

Anche in questo caso, Hanyu “paga dazio” su livello e grado di esecuzione della sequenza di passi, che va lontana 1,34 punti dal massimo riscontro a disposizione. Il punteggio più alto raggiungibile con l’attuale layout è di 225,79, quindi 6,31 punti in più rispetto a quanto ottenuto a Bacellona. L’unico atleta che, ipoteticamente, potrebbe ambire ad un punteggio più alto è il cinese Boyang Jin (234,60)

Elementi di salto (4S, 4T, 3F, 4T/3T*, 3A/2T*, 3A/Lo/3S*, 3Lo*, 3Lz*)
Base value – 79,89 / GOE - 18,63 / Totale 98,52 (101,19)

Elementi di trottola (FCCOSp, FCSSp, CCoSp)
Base value – 10,00 / GOE - 3,64 / Totale 13,64 (14,50)

Passi e affini (StSq, ChSq)
Base value –  5,30  / GOE - 3,46 / Totale  8,76 (10,10)

Base value free skate (BV) - 95,19 (95,79)
Grade of execution (GOE) - 25,73 (30,00)
Total Element Score (TES) - 120,92 (125,79)
Program Component Score (PCS) - 98,56 (100,00)

FREE PROGRAM SCORE - 219,48 (225,79)


TOTAL SCORE - 330,43 (339,44)


UNO SGUARDO AL FUTURO

Alla luce del talento e della voglia di sperimentare dimostrata a più riprese dall'atleta, si può provare a ragionare su quali possano essere gli scenari futuri.

Il nuovo elemento di salto che consentirebbe ad Hanyu di alzare decisamente il livello dell’asticella è il quadruplo rittberger, già eseguito in numerose occasioni al di fuori delle gare, ma mai completato da alcun atleta in una competizione ufficiale.

Nel programma libero, il quadruplo rittberger (base value 12,00) andrebbe verosimilmente a sostituire il triplo flip (base value 5,3), che potrebbe essere collocato nella seconda metà della musica in sostituzione del triplo salchow (base value 4,4 x 1,1) o del triplo rittberger (base value 5,1 x 1,1). Nel primo caso, Hanyu dovrebbe eseguire una combinazione triplo axel/euler/triplo flip, elemento non banale, arrivando a guadagnare nella migliore delle ipotesi 8,59 punti (base value 7,69 + GOE 0,9). Nel secondo caso, qualora il triplo flip vada a sostituire il triplo rittberger, il vantaggio massimo dell’intera operazione ammonterebbe a 7,82 punti (base value 6,92 + GOE 0,9). Se, invece, il triplo flip uscisse definitivamente dal programma, il vantaggio “scenderebbe” a 7,6 punti (base value 6,7 + GOE 0,9).

Pensando al programma corto, non è da escludere che la combinazione quadruplo toeloop/triplo toeloop possa essere collocata nella seconda metà con una crescita in termini di punti di 1,46.

Sul fronte delle trottole, una possibile miglioria potrebbe essere quella di inserire l’angelo con cambio piede (CCSp) in sostituzione della bassa con cambio piede con ingresso in salto (FCSSp). Il vantaggio sarebbe di 0,2 punti.

 




GRADUATORIA ALL-TIME AGGIORNATA A FINE 2015
(atleti che hanno superato 250 punti nella somma dei segmenti di gara)

Il primato mondiale appartiene a Yuzuru Hanyu, primo uomo nella storia a superare quota 300. Nella stagione in corso, lo statunitense Max Aaron, il giapponese Shoma Uno, il cinese Boyang Jin e il russo Adian Pitkeev, si sono aggiunti alla lista degli atleti che hanno valicato i 250 punti in gara. Va rimarcato come otto dei migliori diciotto di sempre siano pattinatori battenti bandiera giapponese.

1) HANYU Yuzuru (JPN)
330,43 (G.P.Final 2015, Barcelona)

2) CHAN Patrick (CAN)
295,27 (Trophèe Eric Bompard 2013, Parigi)

3) FERNANDEZ Javier (ESP)
292,95 (G.P.Final 2015, Barcelona)

4) TEN Denis (KAZ)
289,46 (F.C.Ch.2015, Seoul)

5) MACHIDA Tatsuki (JPN)
282,26 (W.Ch.2014, Saitama)

6) UNO Shoma (JPN)
276.79 (G.P.Final 2015, Barcelona)

7) TAKAHASHI Daisuke (JPN)
276,72 (W.T.T.2012, Tokyo)

8) JIN Boyang (CHN)
266,43 (NHK Trophy 2015, Nagano)

9) BROWN Jason (USA)
263,17 (W.T.T.2015, Tokyo)

10) ODA Nobunari (JPN)
262,98 (Q.O.W.G.2013, Oberstdorf)

11) PLUSHENKO Evgeni (RUS)
261,23 (E.Ch.2012, Sheffield)

12) FARRIS Joshua (USA)
260,01 (F.C.Ch.2015, Seoul)

13) YAN Han (CHN)
259,47 (F.C.Ch.2015, Seoul)

14) AARON Max (USA)
258,95 (Skate America 2015, Milwaukee)

15) KOZUKA Takahiko (JPN)
258,41 (W.Ch.2011, Mosca)

16) LYSACEK Evan (USA)
257,67 (O.W.G.2010, Vancouver)

17) MURAKAMI Daisuke (JPN)
256,47 (F.C.Ch.2015, Seoul)

18) MURA Takahito (JPN)
255,81 (Skate Canada 2014, Kelowna)

19) VORONOV Sergei (RUS)
252,55 (E.Ch.2014, Budapest)

20) REYNDOLS Kevin (CAN)
250,55 (F.C.Ch.2013, Osaka)

21) AMODIO Florent (FRA)
250,53 (E.Ch.2013, Zagabria)

22) PITKEEV Adian (RUS)
250,47 (Rostelecom Cup 2015, Mosca)


GARE OLTRE I 250 PUNTI

Da quando è entrato in vigore il nuovo sistema di punteggio, in 94
occasioni è stata superata la soglia dei 250 punti.  Patrick Chan è l'atleta che può fregiarsi del titolo di esserci riuscito più volte. Finora, solamente ventidue pattinatori hanno infranto la barriera

16 (in 36 gare) - CHAN Patrick (CAN)
14 (in 37 gare) - FERNANDEZ Javier (SPA)
13 (in 25 gare) - HANYU Yuzuru (JPN)
9 (in 43 gare) - TAKAHASHI Daisuke (JPN)
5 (in 16 gare) - PLUSHENKO Evgeni (RUS)
5 (in 16 gare) - MACHIDA Tatsuki (JPN)
5 (in 28 gare) - TEN Denis (KAZ)
3 (in 30 gare) - ODA Nobunari (JPN)
3 (in 36 gare) - KOZUKA Takahiko (JPN)
3 (in 3 gare) – JIN Boyang (CHN)
3 (in 4 gare) - UNO Shoma (JPN)
2 (in 8 gare) - MURAKAMI Daisuke (JPN)
2 (in 13 gare) - AARON Max (USA)
2 (in 14 gare) - YAN Han (CHN)
2 (in 34 gare) VORONOV Sergei (RUS)
1 (in 30 gare) - AMODIO Florent (FRA)
1 (in 5 gare) - FARRIS Joshua (USA)
1 (in 8 gare) - PITKEEV Adian (RUS)
1 (in 12 gare) - BROWN Jason (USA)
1 (in 19 gare) - MURA Takahito (JPN)
1 (in 23 gare) - REYNOLDS Kevin (CAN)
1 (in 25 gare) - LYSACEK Evan (USA)


GARE OLTRE I 260 PUNTI

Il muro dei
260 punti è stato abbattuto in 52 occasioni, ma solamente 12 atleti ci sono riusciti. Anche in questo caso, il primatista è Patrick Chan.

13 - CHAN Patrick (CAN)
11 - HANYU Yuzuru (JPN)
9 - FERNANDEZ Javier (SPA)
4 - TAKAHASHI Daisuke (JPN)
4 - TEN Denis (KAZ)
3 - MACHIDA Tatsuki (JPN)
3 - JIN Boyang (CHN)
1 - ODA Nobunari (JPN)
1 - PLUSHENKO Evgeni (RUS)
1 - FARRIS Johsua (USA)
1 - BROWN Jason (USA)
1 - UNO Shoma (JPN)

 
GARE OLTRE I 270 PUNTI

Ad oggi, 7 pattinatori, 4 dei quali giapponesi, hanno superato i
270 punti, soglia valicata 25 volte nella storia.

8 - HANYU Yuzuru (JPN)
6 - CHAN Patrick (CAN)
6 - FERNANDEZ Javier (SPA)
2 - TEN Denis (KAZ)
1 - MACHIDA Tatuski (JPN)
1 - TAKAHASHI Daisuke (JPN)
1 - UNO Shoama (JPN)


GARE OLTRE I 280 PUNTI

Solamente in
13 occasioni è stata infranta la barriera dei 280 punti. Solamente 5 atleti si sono spinti oltre.

7 - HANYU Yuzuru (JPN)
3 - CHAN Patrick (CAN)
1 - FERNANDEZ Javier (SPA)
1 - TEN Denis (KAZ)
1 - MACHIDA (JPN)


In conclusione, è doveroso ricordare che per determinare ogni tipologia di primato (personale, nazionale, continentale, mondiale), vengono prese in considerazione solamente le competizioni di Grand Prix senior e junior, i Campionati ISU (Europei, Quattro Continenti, Mondiali assoluti, Mondiali junior, World Team Trophy), gli eventi di rilevanza olimpica (Giochi Olimpici, qualificazione olimpica, Olimpiadi giovanili) e, a partire dalla stagione 2014/2015, le tappe di ISU Challenger Series che rispettino i criteri fissati dalla federazione internazionale. Tuttavia, nell'analisi effettuata si è tenuto conto solamente delle competizioni senior.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social