Questo sito contribuisce alla audience de

Importante test per Cappellini/Lanotte nella gara nazionale di Assago

Cappellini/Lanotte
Info foto

Getty Images

Figure Skating - 1°gara nazionale danza Assago 2014/2015

Importante test per Cappellini/Lanotte nella gara nazionale di Assago

Nel fine settimana, il Forum di Assago ha ospitato la prima gara nazionale di danza, nobilitata dalla presenza, nelle vesti di padroni di casa, dei campioni mondiali in carica Anna Cappellini/Luca Lanotte .

Chiaramente le maggiori attenzioni erano proprio rivolte al debutto stagionale della coppia di punta italiana, che, in precedenza, non aveva ancora svelato al pubblico i nuovi programmi di gara, coreografati dallo staff diretto da Marina Zoueva, di cui fa parte anche Massimo Scali, con la collaborazione di Liudmilla Vlasova.

Nella short-dance, incentrata sul paso-doble, gli allievi di Paola Mezzadri hanno pattinato sulle note di “Capriccio Spagnolo” di Nikolaj Rimskij-Korasakov, distinguendosi, rispetto a quanto si è finora visto nelle prime gare stagionali, per l’abito bianco indossato da Anna Cappellini.

Il programma si è aperto con i twizzles perfettamente eseguiti così come la sequenza obbligatoria di paso doble e il rotational lift finale, elementi che hanno meritato ii livello più alto a disposizione. La sequenza creativa di paso-doble e la diagonale in parallelo si sono, invece, fermate a livello tre.

Nella danza libera, hanno interpretato “Danse Macabre” di Camille Saint-Saëns, ottenendo il livello più alto possibile su tutti gli elementi, ad eccezione delle sequenze di passi in coppia, cerchio e diagonale, valutate di livello tre.

In entrambe le prove, i giudizi sul grado di esecuzione sono stati più che positivi in quanto si è verificata un’alternanza di +2 e +3, mentre sul fronte delle componenti del programma, come di tanto in tanto avviene in competizioni nazionali, si è visto qualche dieci alla voce coreografia.

Molti addetti ai lavori si sono da subito espressi con toni entusiastici riguardo i nuovi programmi di gara, già battezzati da alcuni come i migliori della carriera di Cappellini/Lanotte, che debutteranno sulla scena internazionale in occasione della Cup of China di Shangai, terza tappa del Grand Prix.

In contumacia di Guignard/Fabbri, impegnati a Skate America, e di Riazanova/Vaturi, in tournèe in Cina, l’attesa sfida per il posto d’onore non ha lesinato emozioni e stravolgimenti di classifica. Alla fine, l’hanno spuntata Federica Bernardi e Saverio Giacomelli (131,09), autori di una grande rimonta nel segmento più lungo di gara dopo avere concluso la short-dance, complice una caduta, in ultima posizione.

Il podio è stato completato da Misato Komatsubara e Andrea Fabbri (127,48), tecnicamente già competitivi, ma penalizzati da valutazioni più basse sulle componenti del programma rispetto ai diretti concorrenti.

I fratelli Sforza, Sofia e Leo Luca, (124,02) si sono dovuti accontentare del quarto posto, nonostante avessero concluso in seconda piazza la short-dance. Fatali si sono rivelati, più che i livelli bassi sulle sequenze di passi in coppia, i problemi su un paio di lift, che hanno compromesso il risultato. A margine, è però importante ricordare che, carte d'identità alla mano, la coppia scuola Forum potrebbe ancora gareggiare a livello juniores.


Nella competizione juniores, all’assenza annunciata di Ghislandi/Ortenzi si è aggiunta quella di Gabusi/Mirzakhani, che ha lasciato campo libero alla coppia di casa composta da Jasmine Tessari e Stefano Colafato (108,82). In seconda posizione, si sono piazzati gli elvetici di stanza ad Assago Carlo Röthlisberger/Valentina Schar (98,29), che hanno preceduto Francesca Righi/Pietro Papetti (91,88).


Infine, in categoria advanced novice, vittoria per Melania Colasuonno/Francesco Riva (50,88), che hanno preceduto Alice Rossi/Marco Cilli (47,55) ed Elena Buffo/Pietro Mirabella Roberti (30,50).

© RIPRODUZIONE RISERVATA
3
Consensi sui social

Approfondimenti