Sabato 17 Novembre, 5:17
Utenti online: 215

Guia Tagliapietra guida la numerosa pattuglia italiana nella Volvo Cup di Riga

Guia Tagliapietra guida la pattuglia italiana nella Volvo Cup di Riga

Tra oggi e domani, il Volvo Ice Rink di Riga (LAT) ospiterà la venticinquesima edizione della Volvo Cup, settimo appuntamento stagionale del circuito “ISU Challenger series”.

Salvo ritiri last minute, settantaquattro pattinatori in rappresentanza di ventidue nazioni e quattro continenti prenderanno parte all’evento. Nello specifico, saranno della partita principalmente atleti dell’est europeo, ma ci sarà anche una nutrita pattuglia italiana.

Sono, infatti, partite alla volta della Lettonia le sedicenni di Courmayeur Guia Tagliapietra e Sara Casella, reduci dagli impegni nel Grand Prix e dal podio conquistato nella gara nazionale di Cortina vinta dalla campionessa italiana juniores, la coppia di artistico scuola Forum Alessandra Cernuschi/Filippo Ambrosini e, infine, la coppia di danza sempre di stanza ad Assago composta da Federica Bernardi e Saverio Giacomelli, quarti nell’Ice Star di Minsk e secondi nella recente gara nazionale di Milano.

Complice la concomitanza con la terza tappa del Grand Prix, il livello medio della competizione non sarà comparabile a quello dei precedenti appuntamenti del nuovo circuito Isu Challenger Series.


In campo femminile, spicca la presenza della ventunenne russa Maria Artemieva, iscritta a due tappe di Grand Prix, ma finora in ombra nelle precedenti apparizioni stagionali, e della quindicenne finlandese Jenni Saarinen, reduce dal quinto posto nel Finlandia Trophy. Andranno seguite con attenzione anche la diciottenne russa battente bandiera svizzera Anna Ovcharova, la quindicenne tedesca Lutricia Bock, quarta nella tappa di Junior Grand Prix di Dresda, la diciottenne statunitense di passaporto brasiliano Isadora Williams, qualificatasi per i Giochi Olimpici di Sochi, la sedicenne israeliana Netta Schreiber, allenata dallo staff di Brian Orser, e la promettente padrona di casa Angelina Kuchvalska, quindicenne che ha rubato a più riprese l’occhio nel corso del circuito di Junior Grand Prix.


La competizione con il tasso tecnico più elevato dovrebbe essere quella maschile incentrata sul confronto tra quattro ambiziosi pattinatori russi che si allenano a San Pietroburgo. Il ventunenne allievo di Evgeni Rukavitsin Gordei Gorshkov, reduce dal successo nella terza tappa della Coppa di Russia, dovrà vedersela con tre quotati alfieri della scuola di Alexei Mishin. I favori del pronostico vanno però divisi tra il quindicenne Alexander Petrov, trionfatore nella recente Coupe de Nice e finalista di Junior Grand Prix, e il ventiduenne Artur Dmitriev, figlio d’arte tornato a San Pietroburgo in primavera dopo una parentesi moscovita di qualche anno. Ci sarà anche il quasi diciassettenne Andrei Lazukin, unico pattinatore a non avere raggiunto la finale di Junior Grand Prix pur avendo vinto una tappa di qualificazione. Per quanto concerne il resto degli iscritti, l’atleta più interessante dovrebbe essere il ventitreenne tedesco Frenz Streubel, quindicesimo nell’ultima edizione dei Campionati Europei.


Nella danza, fari puntati sui danesi Laurence Fournier-Beaudry/Nikolaj Soerensen, coppia allenata da Dubreuil/Lauzon sul podio nel qualificato Autumn Classic di Barrie, e sugli slovacchi di stanza in Italia Federica Testa/Lukas Csolley, terzi nell’Ondrej Nepela Trophy di Bratislava e settimi a Skate America. Il ruolo di terza forza in campo potrebbe toccare ai coreani di scuola russa Rebeka Kim/Kirill Minov, invitati alla Rostelecom Cup e al Trophèe Eric Bompard.


La gara riservata alle coppie di artistico, in virtù dei soli quattro iscritti, non assegnerà punti per il World Standing e per il circuito ISU Challenger Series, ma i risultati ottenuti potranno avere valenza di season best e potranno essere presi in considerazione in caso di minimo tecnico raggiunto. Come piatto forte della gara, è annunciata la sfida tra i russi Kristina Astakhova/Alexei Rogonov, coppia allenata da Artur Dmitriev dominatrice della prima tappa della Coppa di Russia, e i giovani connazionali Maria Vigalova/Egor Zakroev, sodalizio di Perm terzo classificato negli ultimi mondiali juniores e qualificatosi per la finale di Junior Grand Prix con due facili successi ottenuti a Tallinn e Zagabria.


Come avvenuto per le precedenti tappe dell’ISU Challenger Series, sarà garantita la diretta streaming dell’evento.


CALENDARIO DI GARA (orario italiano)

MERCOLEDÌ 5

11:10 – programma corto femminile
17:25 – programma corto maschile
20:15 – short-dance
21:30 – programma corto coppie


GIOVEDÌ 6

08:45 – programma libero femminile
16:15 - programma libero maschile
19:45 – danza libera
21:10 – programma libero coppie

© RIPRODUZIONE RISERVATA