Questo sito contribuisce alla audience de

Maxim Trankov - "Il calendario di gara della nostra disciplina è folle"

Maxim Trankov - 'Il calendario di gara per le coppie è stat
Info foto

Flavio Valle

Figure skating - European Championships 2016

Maxim Trankov - "Il calendario di gara della nostra disciplina è folle"

Al termine della gara, Maxim Trankov non ha nascosto il disappunto per la scelta degli organizzatori di collocare il programma libero in mattinata. Anche Vladimir Morozov non ha nascosto il suo fastidio.

 

Tatiana VOLOSOZHAR – “Abbiamo pattinato abbastanza bene nel programma libero, ma possiamo fare di sicuro meglio”.

Maxim TRANKOV – “Oggi è stato difficile pattinare perché il calendario di gara è folle. Non capsico perché dal 2014 sia stato deciso di prendere questa strada che non ha senso per le coppie di artistico visto che ci sono elementi rischiosi da affrontare. Specie, per le ragazze è tutto molto complicato. Tutti i pattinatori sono d’accordo in tal senso e non a caso gli Europei sono la competizione peggiore per le coppie di artistico”.


Aliona SAVCHENKO – “Siamo felici di avere conquistato la medaglia d’argento nel primo Campionato europeo fianco a fianco. Ovviamente, ci dispiace per gli errori sugli ultimi due sollevamenti. Non era mai accaduto neanche in allenamento visto che Bruno è molto forte. Ora bisogna pensare a come lavorare affinchè il problema non si ripeta”.

Bruno MASSOT – “Sono affranto per quanto avvenuto sui sollevamenti finali, non so cosa sia successo, ma è come se fossi stato fuori dal programma. Ovviamente continueremo a lavorare sui programmi e cercheremo di capire cosa sia successo nella  mia testa. Sul secondo sollevamento forse il mio braccio non era abbastanza disteso, ma solitamente non commetto errori su questi elementi”.


Vladimir MOROZOV – “Ad essere onesti ci aspettavamo di più da noi stessi. Abbiamo commesso alcuni errori e il programma di gara non ci ha aiutato visto che ci siamo svegliati alle 06:30 per svolgere la sessione di allenamento alle 08:30. Mi sentivo quasi come in un altro pianeta. Stiamo lavorando sul quadruplo twist, l’abbiamo già presentato nei Campionati nazionali, ma non ha ancora un livello adeguato. Penso che lo inseriremo nel programma libero a partire dalla prossima stagione”.


Vanessa JAMES – “Buona prova anche se ci sono stati alcuni passaggi a vuoto. E’ stato pesante il mio errore sulla combinazione triplo toeloop/triplo toeloop, motivo per cui questa non può essere considerata la nostra migliore prestazione. Sono però contenta per essere riuscita ad atterrare il quadruplo salchow lanciato per la prima volta in gara. Abbiamo deciso di optare per un programma piuttosto complicato, che quindi risulta snervante per noi”.


Valentina MARCHEI – “Mi sento al settimo cielo. Sognavamo questo momento. Si tratta di una prestazione che ci ripaga di tutti gli sforzi effettuati. Il pubblico ha apprezzato il nostro programma ed è quello che volevamo”.

Ondrej HOTAREK – "Non pensavamo al piazzamento mentre pattinavamo. Il pubblico è stato eccezonale e ci ha sostenuto per l’intero programma. Abbiamo commesso qualche piccolo errore, ma siamo stati capaci di riprenderci. L’emozione provata è stata di enormi proporzioni".


Nicole DELLA MONICA – “L’inizio è stato molto positivo. Nel complesso, abbiamo eseguito alcuni elementi molto bene ed altri non in maniera positiva. Siamo felici di avere avuto l’opportunità di prendere parte a questo evento. Ora torneremo a lavorare per migliorare la qualità dei nostri elementi tecnici”.

Matteo GUARISE – “Il prossimo obiettivo sono i Mondiali di Boston. Prima speriamo di riuscire a disputare un’altra gara. In ogni  caso, non vogliamo esagerare perché alla fine di Aprile dovremmo essere al via della nuova Team Challenge Cup”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
3
Consensi sui social