Questo sito contribuisce alla audience de

Lochner devastante anche ad Igls. Meyers-Taylor debutta nel bob a quattro con un equipaggio femminile

Lochner devastante anche a Koenigssee. Meyers-Taylor debutta nel bob a quattro con un equipaggio femminile
BobBob - Coppa Europa

Lochner devastante anche ad Igls. Meyers-Taylor debutta nel bob a quattro con un equipaggio femminile

E' sempre Johannes Lochner l'indiscusso protagonista della Coppa Europa di bob. Il venticinquenne tedesco anche ad Igls nel sesto appuntamento della serie cadetta ha letteralmente dominato, dimostrando per l'ennesima volta di essere un pilota da posto fisso in Coppa del Mondo.

Il teutonico in coppia col frenatore Joshua Bluhm ha aperto il weekend austriaco con un netto successo nel bob a due staccando di 36 centesimi il redivivo Beat Hefti e di ben 86 centesimi il connazionale Christoph Hafer. Quest'ultimo nella seconda run ha ingaggiato e vinto una splendida lotta sul filo dei centesimi col giovane monegasco Rudy Rinaldi e con il russo Maxim Andrianov che lo precedevano al termine della prima discesa.

Tra i 43 equipaggi che hanno preso parte alla competizione di bob a due c'erano pure due sodalizi italiani portati in gara da Baumgartner-Caruso e da Mulassano-Zanarotto. Tra i due bob azzurri a spuntarla è stato quello pilotato dall'altoatesino che si è piazzato al trentunesimo posto precedendo di un piazzamento l'ex-skeletonista piemontese.

Nella prima delle due prove di bob a quattro Lochner contrariamente al solito non ha avuto vita facile per piegare la concorrenza di un combattivo Benjamin Maier che sulla pista di casa ha venduto cara la pelle. L'austriaco ha infatti chiuso a soli 3 centesimi dal favoritissimo teutonico che nell'occasione ha gareggiato con i frenatori Gleichmann, Mrowka e Sommer. Al terzo posto ma staccato di 89 centesimi si è piazzato il francese Loic Costerg, mentre gli azzurri Baumgartner, Zanarotto, Caruso e Variola hanno chiuso in ventitreesima posizione.

In gara 2 Johannes Lochner non si è fatto sorprendere tornando nuovamente a dominare come ampiamente dimostrato nel corso della stagione. Con lo stesso equipaggio della prova precedente la medaglia d'argento iridata di bob a due ha conquistato il suo settimo successo su sette gare disputate, precedendo sul podio nuovamente Maier e Costerg. In questa seconda competizione l'azzurro Patrick Baumgartner è riuscito a qualificarsi per la seconda run conquistando il diciasettesimo posto.

Nel doppio appuntamento tirolese hanno debuttato nel bob a quattro due equipaggi interamente femminili. Si tratta del team statuintense pilotato dalla dominatrice della passata stagione Elana Meyers-Taylor e del sodalizio canadese guidato da Alysia Rissling. Come prevedibile entrambe le ragazze non sono mai state in lizza per un posto ai piani alti della classifica, dimostrando per l'ennesima volta che il divario tra uomini e donne in questa disciplina è troppo alto e che lo spettacolo fin qui offerto è tutt'altro che apprezzabile.

Nella prova di bob femminile vittoria di misura per una convalescente Elana Meyers-Taylor che una volta abbandonati i sogni di riconferma nella classifica di Coppa del Mondo ha scelto di tornare in Europa per trovare confidenza col ghiaccio dopo l'infortunio muscolare che le ha fatto saltare gli ultimi tre appuntamenti della serie mondiale.

La campionessa del mondo è apparsa decisamente contratta in fase di spinta al punto da venir preceduta dopo la prima discesa dalla tedesca Stephanie Schneider. Nella run conclusiva la trentenne della Georgia riusciva a tirar fuori gli artigli recuperando terreno e chiudendo con 13 centesimi di vantaggio sulla venticinquenne teutonica.

Il podio è stato completato dall'ex-slittinista russa Aleksandra Rodionova che con questo risultato è riuscita a mantenere la leadership della classifica generale seppur perdendo ulteriori punti sulla rivale diretta Schneider che ora la tallona a soli 12 lunghezze di ritardo, quando manca un solo appuntamento alla fine della stagione.

Sulla pista alle porte di Innsbruck ha fatto il suo debutto stagionale l'unico equipaggio azzurro femminile tutt'ora in attività. Il bob rosa italiano è stato affidato nuovamente alla padovana Martina Schiavon che in questa sua seconda gara della carriera ha corso con la nuova frenatrice Eleonora Filipetto chiudendo al diciottesimo ed ultimo posto. Al di la del piazzamento, le due azzurre hanno fatto segnare interessanti tempi di spinta pagando come prevedibile un importante scotto in fase di guida, particolare che la pilota veneta potrà affinare nel tempo soltanto se adeguatamente supportata.

Ora la serie europea del bob si prende una settimana di pausa in attesa del gran finale di Sankt Moritz dove resterà ancora da assegnare il titolo nella categoria femminile.

IBSFSLIDING #4WOMANBOBSLEIGH #LOCHNER #IGLS
© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social