Giovedì 23 Novembre, 14:21
Utenti online: 1814
Massimo Brignolo
Massimo Brignolo

foto di Getty Images

Shipulin alla decima vittoria in carriera nell'Inseguimento di Oslo

Shipulin alla decima vittoria in carriera nell'Inseguimento di Oslo

Il russo vince per distacco l'ultima Pursuit dell'anno che consente a Martin Fourcade di allungare a 21 il numero dei podi in stagione e vede al traguardo Hofer e Windisch nei primi 15 e domani in gara nella Mass Start.

Anton Shipulin detta la sua legge due volte nel pomeriggio sulla collina di Holmenkollen: nei primi tre giri è assolutamente dominante senza errori al tiro e sufficientemente veloce sugli sci da arrivare alla prima sessione in piedi con quasi mezzo minuto di vantaggio su un pacchetto di inseguitori di assoluto livello composto da Johannes Thingnes Boe e Martin Fourcade con l'altro russo Evgeniy Garanichev. L'errore al tiro mette i tre principali protagonisti in situazione di parità sul piano delle penalità a disputarsi la vittoria in una gara sui due giri e 5 tiri in piedi. E anche questa gara nella gara viene vinta dal russo, l'unico a uscire indenne dal poligono per una passerella nell'ultimo giro per la sua decima vittoria in carriera, quinta in un Inseguimento.

Là dove lo scorso anno il francese dovette inchinarsi a Johannes Boe nell'ultimo giro della Mass Start dei Campionati Mondiali, Martin Fourcade si prende la sua rivincita con un attacco secco sull'ultima asperità del percorso che non lascia speranze. Il francese conquista il secondo posto, e il ventunesimo podio in stagione, a 6 secondi da Shipulin e con 16 secondi di vantaggio, inflitti in meno di un chilometro, sul norvegese, all'ottavo podio stagionale.

E' quarto, al miglior risultato in carriera nel format, lo svedese Fredrik Lindstroem, secondo nel segmento di gara odierno con il suo percorso senza errori che gli consente di risalire dalla quindicesima posizione. In tema di rimonte è ottima la gara di Lukas Hofer: con il miglior tempo sugli sci e un margine di almeno venti secondi sugli avversari, il ventisettenne azzurro paga solo due errori in piedi, uno per poligono, e scavalca sedici avversari riuscendo a bruciare sul filo, seppure partendo dalla scomoda posizione di capofila, un gruppetto composto dagli austriaci Julian Eberhard e Simon Eder (con i quali ha vissuto la gara sin dal secondo giro) e il ceco Ondrej Moravec. Per Hofer il quinto posto che gli garantisce la qualificazione alla Mass Start conclusiva e rappresenta la seconda migliore prestazione dell'anno dopo il quarto posto nella Sprint di Oberhof.

Sono venticinque le posizioni recuperate da Dominik Windisch, quinto nel segmento di gara, con una sola penalità nella seconda sessione a terra che lo issano fino al quindicesimo posto finale. E' quarantatreesimo Thomas Bormolini (1+1+1+0) a 3'50"8 dal vincitore.

Nella classifica finale della Coppa del Mondo di specialità, già matematicamente vinta da Martin Fourcade, il francese chiude con 502 punti. Centodieci di vantaggio su Anton Shipulin (392) e 204 sul tedesco Arnd Peiffer, oggi ventiseiesimo. Dominik Windisch è nono a quota 200, Lukas Hofer ventunesimo (166).


OSLO - INSEGUIMENTO MASCHILE

1. SHIPULIN Anton [RUS] (0+0+1+0) in 32.11.9
2. FOURCADE Martin [FRA] (1+0+0+1) a 5.7
3. BOE Johannes Thingnes [NOR] (1+0+0+1) a 21.6
4. LINDSTROEM Fredrik [SWE] (0+0+0+0) a 44.7
5. HOFER Lukas [ITA] (0+0+1+1) a 55.5
6. EBERHARD Julian [AUT] (1+0+1+1) a 55.6
7. EDER Simon [AUT] (1+0+1+1) a 56.1
8. MORAVEC Ondrej [CZE] (1+0+0+1) a 57.3
9. GARANICHEV Evgeniy [RUS] (0+0+2+1) a 1.03.7
10. RASTROGUJEVS Andrejs [LAT] (0+1+1+1) a 1.19.9

vai ai risultati completi

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA