Questo sito contribuisce alla audience de

L’Ibu ufficializza le ultime tre tappe di Coppa del Mondo, doppio Nove Mesto e gran finale a Oslo

L’Ibu ufficializza le ultime tre tappe di Coppa del Mondo, doppio Nove Mesto e gran finale a Oslo
Info foto

2016 Getty Images

BiathlonCalendario

L’Ibu ufficializza le ultime tre tappe di Coppa del Mondo, doppio Nove Mesto e gran finale a Oslo

Come preannunciato nelle scorse settimane è saltata la trasferta in Asia e dunque non si svolgeranno le gare preolimpiche sulle nevi di Pechino. L’Ibu mantiene la linea adottata fino a questo momento e assegna una seconda tappa alla località ceca, prima della chiusura nel tempio di Holmenkollen.

In questo periodo di poche certezze e nel quale è difficile guardare al futuro a medio/lungo termine,  l’Ibu, a pochi giorni dall'inizio della stagione,  ha voluto mettere dei paletti ben precisi per dare completezza a un calendario di Coppa del Mondo che per un terzo era rimasto fino ad ora solo un’ipotesi. Sono state infatti ufficializzate le tre tappe dell’ultimo periodo di coppa, quelle che si disputeranno dopo i mondiali di Pokljuka.

La linea dalla federazione si è mantenuta fedele a uno dei principi che l’avevano guidata fino a questo momento: la limitazione degli spostamenti e la creazione di una “bolla sanitaria” che possa includere atleti e addetti ai lavori. In tal senso va letta la già annunciata cancellazione della tappa di Pechino e l’organizzazione di un secondo weekend di gare a Nove Mesto. Nella località ceca si disputerà quindi una prima tappa dal 4 al 7 marzo con in programma Staffette, Sprint e Inseguimenti. La settimana successiva si replicherà invece con Sprint, Inseguimenti e Staffette miste. Dopodiché gli atleti si trasferiranno in Norvegia, a Oslo. Sulla collina di Holmenkollen dal 18 al 21 marzo andrà in scena l'atto conclusivo della Coppa del Mondo con Sprint, Inseguimenti e Mass Start.

Non è affatto da escludere che il calendario possa nuovamente cambiare in corso d’opera. Molto dipenderà dall’evoluzione della pandemia nei paesi ospitanti. Ma ad oggi l’intenzione dell’Ibu è quella di garantire un calendario “regolare” con lo stesso numero di tappe inizialmente previsto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social