Mercoledì 13 Novembre, 7:45
Utenti online: 24
Alessandro Bergomi
Alessandro Bergomi
Redazione Sport

Fourcade domina l’Individuale di Ruhpolding, il francese e Johannes Bø vincono ex aequo la coppa di specialità

Fourcade domina lIndividuale di Ruhpolding, il francese e Johannes B vincono ex aequo la coppa di specialit

Dopo undici gare stagionali il francese non è ancora uscito dalla top 3 ed è in striscia aperta di 14 podi consecutivi. Le vittorie in carriera sono 68, cinque in questa stagione, quattro nelle ultime quattro gare in cui ha completato il Grande Slam (vittoria in tutti i format).

La gara odierna è stata la seconda e ultima Individuale maschile della Coppa del Mondo 2017-18, pertanto è stata assegnata la prima coppa di specialità della stagione. Martin Fourcade e Johannes Thingnes Bø hanno ottenuto una vittoria e un terzo posto ciascuno e con 108 punti si sono aggiudicati la classifica del format a pari merito. Per il giovane norvegese è la prima coppa di specialità, per il francese la 21a.

La notizia del giorno è che Fourcade ha fatto nettamente meglio sugli sci rispetto al rivale, cosa che non era accaduta nelle precedenti gare. Nel primo giro in realtà il più veloce è stato Bø, che però nelle successive quattro tornate ha pagato pesantemente dazio, chiudendo la prova con un minuto di ritardo. Entrambi si sono presentati all’ultima sessione di tiro senza penalità, il primo ad arrivare è stato il francese che ha mancato l’ultimo bersaglio. Bø dopo qualche minuto è giunto al poligono con 57” di ritardo e con ancora una possibilità di vittoria, salvo poi commettere un errore. Il norvegese ha chiuso la prova in terza posizione a 1’06” dal leader.

 Tra i due si è inserito il veterano ceco Ondrej Moravec, uno dei pochi a trovare lo zero al poligono. Tale fattore gli ha permesso di conquistare il primo podio stagionale per la Repubblica Ceca nel settore maschile. Il ritardo a fine gara è stato di un minuto e un secondo, riuscendo a resistere nel giro finale alla rimonta di Bø di circa 5”. In generale oggi è salita di colpi l’intera squadra ceca, Krcmar ha chiuso a 1’36” senza penalità, Slesingr 8° a due minuti e 26” con un errore. 

In quarta posizione si è attestato a sorpresa Roman Rees. Il ventiquattrenne tedesco è stato perfetto al tiro e ha ottenuto il miglior risultato della carriera. Buona gara nel complesso anche per l’Austria con Landertinger e Eder, rispettivamente 6° e 7°. E’ entrato nella top 10 Lukas Hofer 9°, competitivo sugli sci stretti e con due errori al poligono, equamente distribuiti tra le due serie in piedi. L'azzurro ha chiuso a tre minuti da Fourcade, precedendo di 2” il bulgaro Anev 10°

Fuori dai primi dieci gli altri big, Shempp si è classificato 13° con due errori, Fak 14° con uno, 30° Svendsen con tre bersagli mancati, addirittura 54° Shipulin con quattro penalità. 42° invece Bjørndalen che dopo un’ottima prima parte di gara, ha commesso tre errori negli ultimi due poligoni, chiudendo a 4’43” dal vincitore, è concreto il rischio di non vederlo in gara a Pyeongchang.

Oltre a Hofer altri due italiani sono entrati in zona punti, Dominik Windisch 29° e Thomas Bormolini 33°. Molto lontani sia Chenal che Montello. 

In classifica generale Martin Fourcade è leader con 612 punti, Johannes Bø è secondo a quota 562, Fak terzo con 399. Con il 9° posto di oggi Lukas Hofer si è issato in 4a posizione con 319 punti, otto in più di Anton Shipulin quinto a 311. 

Gli uomini torneranno in pista venerdì alle 14:30 per la terza staffetta della stagione. 

RIPRODUZIONE RISERVATA