Mercoledì 23 Ottobre, 14:28
Utenti online: 74
Alessandro Bergomi
Alessandro Bergomi
Redazione Sport

foto di 2018 Getty Images

Biathlon: Marketa Davidova sorprende tutte nella Sprint di Anterselva

Biathlon: Marketa Davidova sorprende tutte nella Sprint di Anterselva

Dopo il terzo posto ottenuto a inizio stagione nell’Individuale di Pokljuka, oggi Marketa Davidova si è imposta a sorpresa, ottenendo la prima vittoria in carriera.

La giovane ceca ha realizzato un’ottima prestazione sugli sci stretti e grazie allo “zero” al poligono ha avuto la meglio in una gara molto tirata. Sul traguardo ha infatti preceduto di soli 1.7” Kaisa Mäkäräinen, che dopo un periodo di appannamento, oggi ha ritrovato delle buone percentuali al poligono. Come spesso accaduto in passato la finlandese ha realizzato uno dei migliori tempi nel fondo e con il 90% al tiro, ha sfiorato la vittoria. Uscita dal poligono con 7.5” di ritardo dalla leader, nell’ultimo giro ha rimontato progressivamente, attestandosi in 2a posizione. 

Con un'ottima seconda parte di gara Marte Olsbu Røiseland è riuscita a salire sul gradino più basso del podio, tagliando il traguardo con 3.5" di distacco dalla vincitrice. La norvegese ha commesso un errore a terra ma si è poi riscattata con un ottimo secondo poligono e una tornata finale da prima della classe. Grazie a un migliore spunto nei metri finali la scandinava ha scalzato dal podio per 7 decimi Laura Dahlmeier. La campionessa olimpica nel format, partita per ultima, non ha sbagliato al tiro, iniziando l'ultimo giro al comando con 7.7" di margine  sul resto della concorrenza. Nei chilometri finali è però accaduto l'impensabile e dopo aver perso progressivamente terreno, la tedesca è finita al 4° posto a 4.2" da Davidova. 

Come detto, la gara è stata molto equilibrata, tanto che otto atlete nell'Inseguimento di sabato partiranno nel giro di 15". Lisa Vittozzi, dopo aver commesso un errore nella serie in piedi, ha chiuso 5a  staccata di 10" dalla testa. Gara positiva per la sappadina in chiave classifica generale, dal momento che recupera qualche punto nei confronti di Dorothea Wierer (0+1), 8a a 15". Tra le due azzurre si sono inserite la polacca Monika Hojnisz (0+1) 6a e la russa Svetlana Mironova (0+0) 7a. Sono entrate tra le prime dieci anche l'austriaca Lisa Theresa Hauser (0+0) 9a e Anastasiya Kuzmina (1+1) 10a. 

In classifica generale le due italiane sono ora separate da 12 punti. Dorothea Wierer è infatti a quota 532, mentre Vittozzi ha un bottino di 520 punti. Lisa mantiene peraltro il pettorale rosso di leader della classifica di specialità, dove ha 260 punti, contro i 235 di Dorothea. Nonostante oggi non sia arrivato il podio, per entrambe la gara è positiva, poichè guadagnano punti preziosi nei confronti delle dirette avversarie per la sfera di cristallo. Oltre a Kuzmina, 10a a fine gara, sono finite fuori dalle prime posizioni sia Anaïs Chevalier 19a che Paulina Fialkova 30a. La slovacca è terza in classifica generale con 460 punti. 

Buona prova in casa azzurra per Nicole Gontier, che dopo le critiche, eccessive e fuori luogo, piovute dopo la staffetta di Ruhpolding, ha chiuso 18a con due bersagli mancati (1+1), facendo registrare il 9° tempo sugli sci. E' invece finita al 53° posto con tre errori Federica Sanfilippo. Non ha preso il via Alexia Runggaldier, lasciata a riposo dallo staff tecnico per potersi preparare al meglio alla trasferta in Nord America. 

Domani alle 14:30 è in programma la Sprint Maschile, sabato gli Inseguimenti. 

Qui il risultato completo! 

Qui la classifica generale!

Qui la classifica di specialità!

ę RIPRODUZIONE RISERVATA