Mercoledì 13 Novembre, 8:31
Utenti online: 20
Alessandro Bergomi
Alessandro Bergomi
Redazione Sport

Assolo di Martin Fourcade nella Sprint di Tyumen. Il francese conquista gara, Coppa generale e di specialità

Assolo di Martin Fourcade nella Sprint di Tyumen che conquista gara, Coppa generale e di specialità

Semplicemente imbattibile oggi il francese, nella gara che ha aperto l'ultima tappa della Coppa del Mondo 2017-18, che si è assicurato la settima sfera di cristallo overall e la Coppa della classifica Sprint.

Alla fine il vantaggio sul primo degli umani è stato di 33" ma ogni discorso era già chiuso al termine del secondo poligono, dopo lo zero di Fourcade e il quasi contemporaneo doppio errore di Johannes Bø nella serie a terra. A questo punto il norvegese ha dovuto rinunciare a ogni velleità di conquistare la classifica generale, ma la lotta per quella di specialità era ancora aperta. Tuttavia anche questa è andata al cannibale francese, che ha già messo in ghiaccio anche l'Inseguimento di sabato e si avvia a vincere tutte le coppe. 

Molto combattuta la lotta per il podio, a cui hanno preso parte ben sei atleti, tutti perfetti al tiro e sul traguardo racchiusi in 10". A spuntarla per pochi decimi è stato un altro francese, Simon Desthieux, che nel finale ha dovuto contenere la prepotente rimonta dello svedese Fredrik Lindström 3°.

E' rimasto invece a bocca asciutta Andrejs Rastorgujevs, ai piedi del podio per meno di due secondi. Il lettone ha avuto la meglio di Erik Lesser, al comando fino a metà gara ma poi in difficoltà nel fondo, soprattutto nell'ultima tornata e alla fine 5°. Hanno concluso a pochi secondi dalle prime tre posizioni anche il russo Maxim Tsvetkov e il francese Quentin Fillon Maillet, sesti a pari merito. 

Il primo in classifica ad aver commesso almeno un errore è stato il campione olimpico nel format, Arnd Peiffer 8°. Un bersaglio mancato anche per Loginov 9° che ha avuto la meglio su Anton Shipulin, 10° a 1'07" pur senza penalità. Johannes Bø si è dovuto accontentare della 14a piazza. 

Il migliore tra gli italiani è stato Lukas Hofer 13°, l'azzurro dopo essere stato molto competitivo nella prima parte, ha pagato un errore nella serie in piedi e un calo nel fondo nell'ultimo giro. Buona prova anche per Dominik Windisch che nonostante i due errori al poligono, in una gara dove lo zero ha fatto la differenza, ha concluso al 20° posto. 55° invece Thomas Bormolini

Domani alle 14:45 ora italiana prenderà il via la Sprint femminile, sabato sono in programma gli Inseguimenti, domenica le partenze in linea. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA