Venerdì 24 Novembre, 12:28
Utenti online: 1908
Massimo Brignolo
Massimo Brignolo

foto di Getty Images

Apoteosi Fourcade: con la quattordicesima vittoria arriva la Coppa della Mass Start

Apoteosi Fourcade: con la quattordicesima vittoria arriva la Coppa della Mass Start

Finisce così come era incominciata, con una vittoria di Martin Fourcade, la stagione della Coppa del Mondo di Biathlon maschile; il francese conquista così anche la sola Coppa di specialità che non aveva ancora vinto con anticipo e raggiunge a quota 20 Ole Einar Bjoerndalen.

Il francese, dopo un problema nella prima sessione di tiro che avrebbe potuto costargli la squalifica, prende decisamente il comando delle operazioni all'uscita del terzo poligono quando solo il suo connazionale Jean Guillaume Beatrix e Michal Slesingr mantengono con lui uno score perfetto. Fourcade attacca sugli sci e in un giro affibbia venti secondi ai compagni di fuga, in beata solitudine affronta l'ultima sessione in piedi, senza penalità e continua la sua marcia trionfale verso la quattordicesima vittoria stagionale, solo Magdalena Forsberg nel 2000/2001 seppe fare altrettanto, e il ventiduesimo podio a mettere con una gara quasi perfetta - 100% al tiro, terzo tempo sugli sci - il sigillo definitivo su una stagione per la quale è difficile trovare aggettivi adeguati.

Con Slesingr e Beatrix che sbagliano nell'ultima sessione e scivolano in sesta e settima posizione, il secondo posto va al lettone Andrejs Rastorgujevs, il più veloce oggi in pista a mitigare i danni di due penalità, che distrugge nell'ultimo giro l'austriaco Simon Eder. Per il lettone è il primo podio in Coppa del Mondo dove nel format di gara di oggi non era mai andato oltre il quinto posto dello scorso anno a Canmore, per l'austriaco la conferma del terzo gradino del podio nello stesso format nel quale a Hochfilzen ha conquistato la medaglia di Bronzo.

Il norvegese Emil Hegle Svendsen resiste all'attacco finale di Arnd Peiffer e chiude in quarta posizione a 42.2 da Fourcade, quinto il tedesco e, dopo Slesingr e Beatrix, ottavo Garanichev e nono Krcmar, tutti nello spazio di tre secondi.

Simon Schempp non riesce nell'impresa della difesa della prima posizione nella Coppa di specialità per la quale avrebbe dovuto difendere un vantaggio di 22 punti. Il tedesco tiene il ritmo di Fourcade fino al secondo poligono dove un errore lo fa scendere agli inferi. Una penalità in ognuna delle due sessioni in piedi spegne ogni sogno di gloria: al termine è sedicesimo scavalcato in classifica dal francese.

Il migliore degli azzurri è Dominik Windisch che paga una penalità a terra e tre penalità in piedi e chiude in diciannovesima posizione a 1'37"3 dal vincitore. Prestazione da dimenticare al poligono per Lukas Hofer con due errori per ogni sessione di tiro e un mesto trentesimo posto finale.

La classifica generale finale vede Martin Fourcade con il record di punti a quota 1322, secondo è Anton Shipulin con 918 punti e terzo Johannes Thingnes Boe (812). Il migliore degli italiani è Dominik Windisch, quattordicesimo con 525 punti.

All'ultimo atto, Martin Fourcade scavalca Simon Schempp nella classifica della Coppa di specialità per la Mass Start; il francese chiude a 248 punti, 17 in più del tedesco. E' terzo Anton Shipulin con 177 punti. Dominik Windisch è diciottesimo con 96 punti.


OSLO - MASS START MASCHILE

1. FOURCADE Martin [FRA] (0+0+0+0) in 37.32.2
2. RASTORGUYJEVS Andrejs [LAT] (0+1+1+0) a 17.4
3. EDER Simon [AUT] (0+0+1+0) a 32.4
4. SVENDSEN Emil Hegle [NOR] (0+0+1+1) a 42.2
5. PEIFFER Arnd [GER] (0+0+1+1) a 42.5
6. SLESINGR Michal [CZE] (0+0+0+1) a 42.9
7. BEATRIX Jean Guillaume [FRA] (0+0+0+1) a 44.3
8. GARANICHEV Evgeniy [RUS] (1+0+1+1) a 45.6
9. KRCMAR Michal [CZE] (0+0+1+0) a 46.7
10. BABIKOV Anton [RUS] (0+0+1+0) a 51.9

vai ai risultati completi

© RIPRODUZIONE RISERVATA