Questo sito contribuisce alla audience de

Wierer amara: "Difficile rimanere concentrata in queste condizioni". E l'IBU conferma le gare di domani

Foto di Redazione
Info foto

2020 Getty Images

Biathloncoppa del mondo

Wierer amara: "Difficile rimanere concentrata in queste condizioni". E l'IBU conferma le gare di domani

Dorothea costretta ad un miracolo nell'inseguimento di sabato (ore 15.45) per difendere la Coppa del Mondo dall'assalto di Eckhoff. "L'IBU non ascolta gli atleti". Cancellate solo le miste di domenica.

E' un clima surreale quello che si sta vivendo a Kontiolahti, praticamente l'unico evento legato agli sport invernali che terminerà nel week-end, con le gare di sabato decisive per l'assegnazione della Coppa del Mondo sia in campo maschile che a livello femminile.

Se nel primo caso Johannes Thingnes Boe è il favorito su Martin Fourcade, nell'Inseguimento delle ragazze che chiuderà la stagione, domani alle ore 15.45, ora il pallino è passato nelle mani di Tiril Eckhoff. La norvegese insegue Dorothea Wierer con soli 8 punti di distacco, scarti alla mano, dopo la sprint odierna che ha visto l'azzurra solo 19esima, con la diretta rivale terza e in posizione ideale per il sorpasso.

Pochi minuti fa, l'IBU ha ufficialmente cancellato (era nell'aria) le staffette miste di domenica, che non avrebbero cambiato nulla anche in ottica classifica per nazioni, confermando le gare di domani. E non mancano le polemiche, anche da parte della stessa Wierer: “E' difficile rimanere concentrata in queste condizioni – ammette la leader di coppa – stiamo passando tutti gran parte della giornata a vedere cosa succede in Italia e nel mondo, è difficile pensare allo sport.

Sono abbastanza colpita dal comportamento dell'IBU, che ha preso la decisione di farci correre quando tutto il mondo dello sport si è fermato, senza nemmeno chiedere il nostro parere. Evidentemente comanda il potere dei soldi e dei contratti, anziché la salute degli atleti. La gara di oggi? Sembrava scatenarsi l'inferno, poi le cose sono un po' cambiate passando dalla neve all'acqua, e alla fine i miei errori sono arrivati perchè ho sparato con poca lucidità.

Adesso non dobbiamo fare troppi calcoli in vista dell'ultima gara: ho vissuto la stessa situazione l'anno passato, anche se le cose poi andarono bene, ma rispetto al 2019 le mie avversarie viaggiano molto più forte sugli sci”.

E con il distacco da Denise Herrmann (1'19”) che partirà davanti a tutte nell'Inseguimento, servirà un capolavoro per respingere Eckhoff, terza e con ampio margine. Se la norvegese dovesse concludere nelle prime tre posizioni, Wierer sarà costretta a concludere subito alle sue spalle (1^-2^, 2^-3^, 3^-4^) per vincere la coppa, oppure settima in caso di 4° posto di Eckhoff, ottava col 5° della norvegese e via così. Durissima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
139
Consensi sui social