Mercoledì 24 Luglio, 8:39
Utenti online: 405
Fabio Poncemi
Fabio Poncemi
Redazione Sport

foto di Katja Colturi (Tele Monteneve)

Sempre più biathleti in ritiro sulle Alpi: tedeschi in Val Martello, donne svedesi e norvegesi tra Dobbiaco e Livigno

Sempre più biathleti in ritiro sulle Alpi: tedeschi in Val Martello, donne svedesi e norvegesi tra Dobbiaco e Livigno

Ad oltre cinque mesi dallo start della stagione 2019/2020, molte squadre nazionali hanno cominciato a fare sul serio

Ed è l'Italia il paese sempre più al centro dell'universo del biathlon, pensando anche al grande evento che Anterselva ospiterà con i campionati del mondo 2020.

Se Dorothea Wierer e Lisa Vittozzi continuano la fase di preparazione utilizzando la bicicletta per scalare anche il Passo dello Stelvio, alcune delle grandi rivali delle due azzurre si stanno allenando sulle Alpi.

Parliamo della Svezia che, pur priva di Anna Magnusson, sta lavorando in quel di Dobbiaco, mentre la Norvegia di Tiril Eckhoff ha cominciato uno stage importante a Livigno, dove non è presente la prima, possibile grande rivale delle stelle italiane nella corsa alla prossima Coppa del Mondo, quella Marte Olsbu roeiseland rimasta a casa in quanto debilitata e che ha quindi scelto di ritardare l'avvio della sua preparazione vera e propria.

Per quanto riguarda il settore maschile, invece, gli uomini della Germania (senza Erik Lesser che, ricordiamo, si è fratturato la clavicola per una caduta in bici) si stanno preparando in Val Martello, altro gioiellino a disposizione dei biathleti della federazione tedesca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA