Questo sito contribuisce alla audience de

LIVE da Ruhpolding: è il giorno della staffetta femminile con Bielorussia e Francia favorite, ma là davanti c’è spazio

LIVE da Ruhpolding: è il giorno della staffetta femminile, con Bielorussia e Francia favorite, ma là davanti c’è spazio
Biathloncoppa del mondo biathlon

LIVE da Ruhpolding: è il giorno della staffetta femminile con Bielorussia e Francia favorite, ma là davanti c’è spazio

Alle 14.30 il via della terza staffetta della stagione, la penultima prima dei Giochi Olimpici. Prove generali in vista di Pechino, anche se si replicherà la prossima settimana ad Anterselva e alcune nazioni si presentano alla partenza con diverse defezioni. L’Italia punta a confermare il risultato di Oestersund.

Lo staff tecnico azzurro ha deciso di schierare al lancio Lisa Vittozzi, che nonostante i soliti problemi nella serie a terra in staffetta ha sempre dato garanzie, soprattutto in questa frazione, dove potrebbe ritrovare un po' di fiducia. A seguire ci sarà Dorothea Wierer, con Samuela Comola e Federica Sanfilippo nelle ultime due frazioni. Dopo il 6° posto di Oestersund e il 13° di Hochfilzen, l’Italia punta a tornare a ridosso della top 5. Le avversarie non mancheranno, ma diverse nazioni di vertice si presentano al via con formazioni rimaneggiate che certamente non vedremo ai giochi olimpici.

Qui il live timing IBU!

Qui la lista di partenza!

Chi invece punta alla vittoria è la Bielorussia, che schiera le sue migliori quattro atlete (anche se a Pechino l’ordine potrebbe essere differente), così come la Francia, con l’unica variazione riguardante l’inserimento di Chloe Chevalier al posto di Bescond. Atteggiamento diverso della Svezia, che lascia a riposo le sorelle Oeberg, mentre la Norvegia avrà Roeiseland in prima e poi lascia spazio alle atlete presenti in loco. Mancheranno però tre quarti della formazione “titolare”, ovvero Eckhoff, Tandrevold e Lien.

Nelle ultime cinque staffette disputate a Ruhpolding troviamo quattro nazioni differenti sul gradino più alto del podio, con la Germania a farla da padrona grazie a due vittorie (2017 e 2018) e quattro top 3. Le tedesche sono prive di Franziska Preuss ma si presentano al via con la miglior formazione possibile. Ha buona tradizione anche la Francia che arriva dal successo del 2019 e dal secondo posto del 2020, quando chiuse alle spalle della Norvegia. L’Italia fu invece seconda alle spalle delle padrone di casa della Germania nel 2018. Nell’occasione Vittozzi e Wierer furono perfette nelle prime due frazioni per dare poi spazio a Nicole Gontier e Federica Sanfilippo, che portò l’Italia sul podio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
28
Consensi sui social

FONDO, SCELTI DAI LETTORI