Questo sito contribuisce alla audience de

Biathlon: Laegreid e Roeiseland vincono la Single Mixed. Quinti Hofer e Vittozzi

Marte Roeiseland dominante nell'Inseguimento di Oberhof, Italia non pervenuta
Info foto

2021 Getty Images

Biathloncoppa del mondo biathlon

Biathlon: Laegreid e Roeiseland vincono la Single Mixed. Quinti Hofer e Vittozzi

Doppietta norvegese nella giornata dedicata alle staffette miste mentre l'Italia con una Vittozzi che paga tre giri di penalità nella sua prima frazione poi è travolgente in ultima frazione è quinta e scavalca nuovamente la Repubblica Ceca per il sesto pettorale.

E' una lista di partenza da grande occasione quella della Single Mixed che chiude la tappa estone di Coppa del Mondo, una circostanza più riscontrabile ai Giochi Olimpici che durante la stagione quando, come oggi, nella setssa giornata si svolgono la Staffetta Mista e quella a Coppie. Fatto è che molte delle nazioni presenti hanno scelto di fare scendere in campo le loro forza migliori nella Single Mixed e tra loro anche l'Italia che, concesso un turno di riposo a Dorothea Wierer, schiera Lukas Hofer e Lisa Vittozzi. Forse solo la Repubblica Ceca, in lotta con l'Italia per il quinto posto della Nation's Cup femminile, è andata all-in sulla staffetta maggiore schierando Marecek e Vobornikova. Laegreid e Roeiseland per la Norvegia, Guigonnat e Anais Chevalier per la Francia, Samuelsson e Hanna Oeberg per la Svezia, Lesser e Preuss per la Germania senza dimenticare l'Austria che si è tolta grandi soddisfazione in questo formato e schiera Simon Eder e Hauser. 

Un ottimo Lukas Hofer (0+2) dà lezioni di velocità di tiro e l'Italia è prima al cambio con l'Austria di Simon Eder (0+0). Erik Lesser (0+1) è a 4 secondi, poco più indietro Samuelsson (0+1) e Laegreid (0+1). Paga 20 secondi Guigonnat (0+3) mentre la Repubblica Ceca, in lotta con l'Italia per il sesto pettorale femminile nella prossima stagione, con Marecek (0+2) è sedicesima a 21.3.

Il primo poligono a terra della frazione femminile affonda le speranze italiane con tre giri di penalità, sebbene da 75 metri e non da 150, accusati da Lisa Vittozzi

Roeiseland (0+0) fa il vuoto prima in compagnia di Hanna Oeberg (0+3) che perde nella sessione in piedi e si ritrova quinta anche dietro alla Slovenia (0+1), agli Stati Uniti (0+2) e a Franziska Preuss (0+2), tutte a una ventina di secondi. Anais Chevalier (0+2) è a 44.3 mentre Vobornikova (0+4) è tredicesima a 1.10.7 superata da Lisa Vittozzi (3+4), dodicesima a 1.01.5.

Laegreid (0+0 nella frazione) conserva quanto costruito dalla sua compagna; all'ultimo cambio sono 18 i secondi di vantaggio su Samuelsson (0+0) e 28 su Lesser (0+1). Guigonnat (0+0) porta la Francia a 47.4 e 20 secondi dal podio. Lukas Hofer (0+2) risale in nona posizione a 1.12.6 mentre Marecek (0+3) con la Repubblica Ceca è quindicesima a 1.44.1.

Marte Roiseland (0+0 nelle due frazioni) è perfetta e lancia la Norvegia alla conquista della Coppa del Mondo di Staffetta Mista; non concedono nulla neanche Hanna Oeberg (0+3) e Preuss (0+2)  per un podio in ghiaccio. Lisa Vittozzi (0+2 nella frazione) esce dal poligono in settima posizione mentre Vobornikova (1+4) è sedicesima. 

Vince la Norvegia (0+1) con 12.4 di vantaggio sulla Svezia (0+4) e 17.9 sulla Germania (0+4). Quarta posizione per la Francia (0+7) a 1.05.5 e quinta una arrembante Lisa Vittozzi con l'Italia (3+10) a 1.13.5.

Nella Nation's Cup l'Italia segna 155 punti contro igli 80 della Repubblica Ceca sedicesima; dopo una giornata sull'ottovolante le azzurre hanno 32 punti di vantaggio sulle avversarie e sono vicine al sesto pettorale per la prossima stagione. 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
24
Consensi sui social

Staffetta Singola Mista