Questo sito contribuisce alla audience de

Biathlon: la Norvegia vince la Staffetta maschile, Italia ottima terza a Ostersund

Biathlon: la Norvegia vince la Staffetta maschile, Italia ottima terza a Ostersund
BiathlonCoppa del Mondo

Biathlon: la Norvegia vince la Staffetta maschile, Italia ottima terza a Ostersund

Il giovane Johannes Dale, Bjoentegaard e i fratelli Boe si impongono con margine sulla Francia che schiera i magnifici quattro dell'Individuale di mercoledì nella prima staffetta maschile della stagione. 

E' ottima la prova dei quattro moschettieri italiani con un ottimo Lukas Hofer al lancio e le due frazioni centrali da inquadrare di Thomas Bormolini (3 ricariche) e Daniele Cappellari (una ricarica) che lanciano in linea con il podio Dominik Windisch per un duello tra titani con Alexander Loginov e Sebastian Samuelsson

Il campione del mondo della Mass Start, ancora una volta fa pesare la sua classe nelle prove sull'uomo e conquista un inatteso podio con il terzo posto a 1'27'1 dalla Norvegia precedendo di 14 secondi Loginov e di 33 Samuelsson.

Nel lancio eccelle Erik Lesser che con un immacolato 10/10 chiude la prima frazione con poco meno di 6 secondi di vantaggio su Lukas Hofer che conferma le ottime impressioni di questa prima settimana di Coppa del Mondo. L’altoatesino è molto veloce sugli sci e pare migliorato nel ritmo e nella sicurezza al poligono; ne escono due ininfluenti ricariche, una per poligono. Precede di un paio di secondi Emilien Jacquelin (0+1) e l’austriaco Felix Leitner (0+0). Il giovane norvegese Johannes Dale paga 2 ricariche in piedi e passa il testimone a 14 secondi, i padroni di casa con Stenersen (0+1) sono a 21, Eliseev (0+3) e la Russia a 35.

Jesper Nelin e Erlend Bjoentegaard sono i grandi protagonisti della seconda frazione mentre fallisce la missione il tedesco Philipp Horn che gira due volte a terra e una in piedi affondando la corazzata tedesca. La Svezia passa la boa di metà gara con 1o secondi di vantaggio sulla Norvegia; Quentin Fillon Maillet, nonostante un giro di penalità a terra contiene i danni e tiene la Francia in terza posizione dove cambia spalla a spalla con Thomas Bormolini pienamente in gara con tre ricariche.  Nel primo poligono gira Malyshko e la Russia scende in ottava posizione a 1.22.7

Tarjei Boe e Simon Desthieux trasformano la lotta per la vittoria in una sfida a due mentre la terza frazione rappresenta l’esame di maturità per Daniele Cappellari che tiene i suoi ritmi senza farsi tirare il collo dal francese, una ricarica a terra, 5/5 in piedi. L’Italia è terza poiché la giornata di Ponsiluoma che gira a terra e si salva con l’ultima ricarica in piedi non é delle migliori. Latypov (0+1) rilancia la Russia e si ritrovano tre squadre in 8 secondi a giocarsi il terzo gradino del podio.

Mentre in vetta Johannes Thingnes Boe non consente l’aggancio di Martin Fourcade e vola verso la vittoria con 32 secondi di vantaggio sul francese che nell’ultimo giro si rialza, Dominik Windisch controlla il ritorno di Loginov e Samuelsson incappa in un giro di penalità nel primo poligono. E’ podio per l’Italia a 1.27.1 con 14 secondi di vantaggio sulla Russia e 33 sulla Svezia. Una buona Ucraina è sesta, la Slovenia  settima, solo ottava a 3.23 la Germania.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
485
Consensi sui social

Staffetta Maschile

Coppa del Mondo

Biathlon: gli azzurri in coro dedicano il podio a Montello

Sabato 7 Dicembre 2019