Questo sito contribuisce alla audience de

Biathlon: l'Inseguimento di Oberhof è di Laegreid, Hofer quinto

Foto di Redazione
Info foto

2020 Getty Images

BiathlonCoppa del Mondo Biathlon

Biathlon: l'Inseguimento di Oberhof è di Laegreid, Hofer quinto

Un podio tutto norvegese nell'Inseguimento di Oberhof ma manca Johannes Boe, ottavo con 7 errori. Ottima prova di Lukas Hofer che, con 4 giri di penalità, è quinto.

Poco accade nel primo giro con Johannes Boe che allunga fino a 16 secondi di vantaggio sul fratello Tarjei mentre Lukas Hofer e Dale sono a 35 secondi con Laegreid a 30. Al poligono a terra sbaglia solo Johannes Boe che si ritrova spalla a spalla con Tarjei all'uscita della sessione di tiro mentre Laegreid, Hofer e Dale sono a una dozzina di secondi. Il sesto, Fabien Claude, è già a 46 secondi dalla testa della corsa.

E' Johannes Dale che si incarica di dettare il ritmo del gruppo degli inseguitori che perdono secondi importanti dalla coppia Boe dove è Johannes che fà il diavolo a quattro.Tarjei Boe non sbaglia e prende la testa mentre Johannes sbaglia e si ritrova con Dale a 20 secondi. Un errore anche per Laegreid e Hofer a 40 secondi con Fabien Claude (10/10) a 50.3 e gli altri oltre il minuto.

Tarjei Boe si presenta alla prima sessione in piedi con 15 secondi di vantaggio e non sbaglia, 5/5 anche per Johannes Dale che è secondo in solitudine a 17.3, Laegreid è terzo a 32.2, un giro di penalità per Hofer, quarto a 55.9. Crolla Johannes Boe con 4 errori, decimo a 1.31.2.

L'ultima sessione di tiro stravolge la classifica; Tarjei Boe sbaglia tre volte, due Dale, una volta Laegreid e due volte Lukas Hofer. Sturla Laegreid esce con 10.7 di vantaggio su Dale, 21.2 su Tarjei Boe, 33.2 su Fabien Claude (18/20), 37.1 su Jakov Fak (19.1) e 41.7 su Hofer. 

Sturla Laegreid resiste al ritorno di Dale e si impone per la quarta volta in stagione con 15.6 di vantaggio su Johannes Dale; il podio tutto norvegese è completato da Tarjei Boe a 25.4; quarto Claude a 30.7 e quinto posto per Lukas Hofer a 36.4. Lo svedese Sebastian Samuelsson (18/20) è settimo a 45.4 e nell'ultimo giro scavalca Johannes Boe (13/20), ottavo a 46.1, che precede di 4 decimi il francese Desthieux (17/20). Decimo posto per il tedesco Arnd Peiffer (20/20) a 51.4.

Dominik Windisch (17/20) è ventunesimo a 1.56.1 e un buon Bormolini (18/20) è ventiquattresimo a 2.01.1. Giacomel (16/20) è trentaquattresimo a 2.40.3 mentre Didier Bionaz (12/20) cinquantottesimo a 7.07.5.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
34
Consensi sui social

Ultimi in Sport invernali

Olimpiadi: 5 curiosità sulla competizione olimpica tradizionale e invernale

Olimpiadi: 5 curiosità sulla competizione olimpica tradizionale e invernale

Le olimpiadi hanno una storia che risale a migliaia di anni fa, considerata la nascita ai tempi dell’Antica Grecia. Le olimpiadi moderne sono diverse rispetto a quelle praticate in tempi passati, tuttavia, non si può negare che siano completamente ispirate ad esse. Durante così tanti anni, le olimpiadi hanno accumulato un gran numero di curiosità e fatti interessanti.