Martedì 21 Novembre, 9:09
Utenti online: 1074
Francesco Paone
Francesco Paone

foto di Newspower.it

Ad Alexey Slepov la seconda sprint della Val Martello, 16^ vittoria russa dell'inverno a livello cadetto

Ad Alexey Slepov la seconda sprint della Val Martello, 16^ vittoria russa dell'inverno a livello cadetto

L'Ibu Cup maschile non poteva non terminare con un successo della Russia. Infatti oggi nella sprint della Val Martello Alexey Slepov ha firmato la sedicesima vittoria russa in diciannove gare cadette disputate in stagione.

Il ventinovenne della regione di Vladimir, già secondo nell'analoga prova andata in scena giovedì, si è confermato dominante sugli sci e, limitando a uno i propri errori al poligono, ha conquistato una nettissima affermazione.

Per la verità i primi posti della Russia potrebbero scendere a quindici nel caso Eduard Latypov, trovato positivo al Meldonium, venga tolto di classifica dalla sprint di Brezno-Osrblie. La sostanza però non cambia: le seconde linee russe hanno dominato l'Ibu Cup maschile, la cui classifica generale peraltro è stata vinta con netto anticipo da Matvey Eliseev, assente in Alto Adige.

Oggi tanto per cambiare la Russia ha fatto doppietta poiché la piazza d'onore è andata a Petr Pashchenko, autore della seconda prestazione nel fondo e di un notevole ultimo giro che gli ha consentito di scavalcare svariati avversari.

Il tedesco Florian Graf si è prontamente ripreso dalla brutta performance dell'altro ieri e ha completato il podio, seppur a 37"5 da Slepov. Il tedesco ha impedito una tripletta russa, poiché in quarta posizione si è piazzato Semen Suchilov, costretto a rinunciare al terzo posto per 1"2.

In casa Italia è arrivato il miglior risultato della carriera di Riccardo Romani. Il ventottenne carabiniere ha sbagliato due volte a terra, ma grazie a uno zero in piedi e a un ottimo passo, è riuscito a concludere al 12° posto

Positiva anche la prova di Rudy Zini (1+0), classificatosi 18°. Più che discreto Michael Demetz (1+1), 24°. Hanno invece faticato Giuseppe Montello (2+2) e Saverio Zini (3+2), rispettivamente 50° e 65°.

Come detto la classifica finale di Ibu Cup è stata vinta da Matvey Eliseev con 679 punti, contro i 595 di Graf e i 586 di Paschenko. Si tratta della quinta vittoria della Russia nel circuito cadetto, istituito a fine anni '80.

Va ricordato come nell'appuntamento conclusivo del massimo circuito, ogni federazione abbia diritto a un incremento di contingente pari al numero di atleti classificati nelle prime 10 posizioni della graduatoria assoluta di Ibu Cup, fino a un massimo di due posti aggiuntivi.

A Khanty-Mansiysk, di conseguenza, Russia, Germania e Francia potranno usufruire di 8 pettorali. Con ogni probabilità il contingente allargato sarà sfruttato solo dai padroni di casa e dai tedeschi, in quanto pare che i transalpini destinati a volare in Siberia siano gli stessi presenti ai Mondiali.

Domani clima da ultimo giorno di scuola, con le gare miste, buone per definire gli ultimi aggiustamenti nella Nations Cup.

VAL MARTELLO - SPRINT MASCHILE (II)
1. SLEPOV Alexey [RUS] (0+1)
2. PASHCHENKO Petr [RUS] (0+1) a 33"5
3. GRAF Florian [GER] (0+0) a 37"5
4. SUCHILOV Semen [RUS] (0+0) a 38"7
5. CHRISTIANSEN Vetle [NOR] (0+2) a 1'03"3
6. BISCHL Matthias [GER] (1+2) a 1'22"4
7. WÄGER Lorenz [AUT] (1+0) a 1'26"3
8. SKJELVIK Kristoffer [NOR] (0+1) a 1'32"7
9. PECHENKIN Aleksander [RUS] (2+1) a 1'34"1
10. GUIGONNAT Antonin [FRA] (2+0) a 1'37"4

Clicca qui per i risultati completi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA