Martedì 21 Novembre, 13:11
Utenti online: 1388
Francesco Paone
Francesco Paone

foto di Getty Images

A Otepää Loginov vince la gara, ma l'Ibu Cup generale va a Volkov

A Otepää Loginov vince la gara, ma l'Ibu Cup generale va a Volkov

L’ultima tappa di Ibu Cup di Otepää è entrata nel vivo con le sprint. Come di consueto la Russia ha dominato in lungo e in largo e in campo maschile si è chiuso il discorso relativo alla classifica generale, nonché alla coppa di specialità.

Fra gli uomini il successo è stato appannaggio del grande favorito Alexander Loginov, impostosi per la settima volta in stagione nel circuito cadetto. Il venticinquenne russo ha mancato un bersaglio in piedi,ma grazie al miglior tempo di giornata sugli sci stretti è stato comunque in grado di primeggiare.

Tuttavia chi fa festa è Alexey Volkov. Grazie alla perfezione al poligono e a un buon passo nel fondo, l’ormai ventinovenne siberiano si è attestato alla piazza d’onore, chiudendo matematicamente la corsa all’Ibu Cup assoluta e alla classifica di specialità della sprint dopo aver già messo le mani anche sulla graduatoria dedicata all’inseguimento. Tradotto, ha mancato solo la Coppa relativa alla 20 km, andata proprio a Loginov.

Il podio è stato completato dal norvegese Henrik L’Abee-Lund, reduce dalla trasferta di Coppa del Mondo di Pyeongchang.

Capitolo Italia. Thierry Chenal (1+1) è stato l’unico a fare ingresso in zona punti, classificandosi 38°. Più indietro Rudy Zini (1+0) e Maikol Demetz (0+1), rispettivamente 54° e 56°.

OTEPÄÄ – SPRINT MASCHILE I
1. LOGINOV Alexander [RUS] (0+1) 25’14”0
2. VOLKOV Alexey [RUS] (0+0) a 12”4
3. L’ABEE-LUND Henrik [NOR] (0+1) a 27”9
4. GUIGONNAT Antonin [FRA] (0+0) a 29”9
5. SKJELVIK Kristoffer [NOR] (0+1) a 31”0
6. GJESBAKK Fredrik [NOR] (0+1) a 35”8
7. HORN Philipp [GER] (0+0) a 39”4
8. POVARNITSYN Alexander [RUS] (0+1) a 40”4
9. MAKHAMBETOV Timur [RUS] (0+0) a 42”1
10. HOMBERG Niklas [GER] (0+1) a 51”9

Clicca qui per i risultati completi.

 

Grandissimo equilibrio in campo femminile, testimoniato dal fatto che le prime sette sono state racchiuse nel barrage di 17”8. Alfine l’ha spuntata l’esperta Anastasia Zagoruiko, autrice di un errore al tiro e del secondo tempo di giornata sugli sci. Tutte le avversarie in grado di tenere il suo ritmo nel fondo hanno sbagliato pesantemente, quindi per la ventottenne russa è arrivato il primo successo cadetto della stagione.

Piazza d’onore per la ben più giovane austriaca Julia Schwaiger, al miglior risultato della carriera in Ibu Cup. La ventunenne di Saalfelden è stata perfetta al poligono, ma si è dovuta inchinare a Zagoruiko di 5”8. A conti fatti la salisburghese ha impedito una tripletta della Russia, poiché Anna Nikulina ha concluso terza a 7”0 e la sempre più convincente junior Valeriia Vasnetcova quarta a 11”6, con una penalità.

Nicole Gontier, unica azzurra impegnata, ha sbagliato cinque volte in piazzola (2+3) e ha concluso quarantassettesima, fuori dalla zona punti.

La competizione ha segnato il ritorno in gara, anche a livello individuale, di due atlete blasonate ferme da tempo. In particolare l’ucraina Vita Semerenko, rientrata in attività dopo tre anni di pausa, ha concluso nona senza penalità. Si è rivista anche la polacca Weronika Nowakowska, assente dallo scorso marzo, piazzatasi ventottesima con due errori. Il passo è ben lontano da quello dei giorni migliori, ma da qualche parte bisogna pur (ri)cominciare.

Con la contumace Daria Virolaynen già matematicamente vincitrice dell’Ibu Cup assoluta (e della classifica di specialità dell’inseguimento) e la tedesca Karolin Horchler impostasi nella graduatoria dedicata alle 15 km, resta da assegnare solo la Coppa di specialità della sprint. In tal senso Nikulina, con il terzo posto odierno, dovrebbe averla chiusa in suo favore (sempre chela già citata Virolaynen non si presenti sabato nella sprint-bis. Ipotesi alquanto improbabile).  

OTEPÄÄ – SPRINT FEMMINILE I
1. ZAGORUIKO Anastasia [RUS] (0+1) 22’09”7
2. SCHWAIGER Julia [AUT] (0+0) a 5”8
3. NIKULINA Anna [RUS] (0+0) a 7”0
4. VASNETCOVA Valeriia [RUS] (1+0) a 11”6
5. ERDAL Karolin [NOR] (0+0) a 16”6
6. INNERHOFER Katharina [AUT] (0+2) a 17”2
7. ALIFIRAVETS Olga [SWE] (0+1) a 17”8
8. ALIMBEKAVA Dzinara [BLR] (0+1) a 29”3
9. SEMERENKO Vita [UKR] (0+0) a 29”7
10. ZHURAVOK Yuliia [RUS] (0+0) a 31”7

Clicca qui per i risultati completi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA