Questo sito contribuisce alla audience de

Luca Matteotti: impresa italiana in terra austriaca

Luca Matteotti alla sua prima vittoria in Coppa del Mondo
Info foto

Christian Nuvoloni

Snowboard

Luca Matteotti: impresa italiana in terra austriaca

Luca Matteotti, 21 anni da Aosta, ha vinto la sua prima gara di Coppa Del Mondo di Snowboardcross a Lech am Arlberg nel circuito LG Snowboard FIS World Cup! Una vittoria storica che segue quella del 2005 di Alberto Schiavon.

Di Luca, vincitore della Coppa Europa e soprannominato Spillo, me ne avevano parlato bene tutti quanti nell'enturage della squadra italiana, dai fratelli Pozzolini al mitico Simone “Mauser” Malusà.

Il rider valdostano è cresciuto sotto l'occhio attento di Christian Nuvoloni aka Nuvola, suo allenatore in Coppa Europa, uno dei primi a credere nelle sue potenzialità e che lo ha sempre seguito, anche adesso che è approdato in nazionale A sotto la guida di Luca Pozzolini.
L'anno scorso durante le prime gare di coppa ha un pò stentato riuscendo a qualificarsi per le finali in una sola occasione, forse per colpa del suo peso piuma, ma l'esperienza è servita e già la prima gara ha portato i suoi frutti... di vittoria.
Nulla da fare per il n°1 del Team Italia Alberto Schiavon, purtroppo il rider di Campiglio ha subito anche un brutto infortunio alla clavicola. Forza Berti Never Give Up!  Buone notizie per il resto della truppa con il 13° posto di Raffaella Brutto, nella categoria femminile vinta dalla canadese Dominique Maltais, e il 10° di Luca Visentin, anche lui giovane promessa proveniente dalla Coppa Europa.

Ma ecco le parole del nostro Luca Matteotti nel post gara: "Incredibile, veramente una gara incredibile! Mi sentivo molto bene già in mattinata e sicuro di fare una buona gara. È stata dura ma ce l'ho fatta!"

L'azzurro ha avuto il merito di battere rider molto più quotati di lui come Alex Pullin, vincitore delle qualifiche e secondo alla fine, e Paul-Henry De Le Rue medaglia di bronzo olimpico a Torino. Lo aspettiamo alla prossima gara, convinti che da ora in poi l'Italia ha un uomo in più per puntare alla vittoria finale e alla mitica Coppa di Cristallo.

2
Consensi sui social