Questo sito contribuisce alla audience de

Eterno Aaron! March è secondo a Bad Gastein, poi il controllo video che gli assegna la vittoria

Foto di Redazione
Info foto

2018 Getty Images

Snowboardcoppa del mondo 2020/21

Eterno Aaron! March è secondo a Bad Gastein, poi il controllo video che gli assegna la vittoria

Il veterano azzurro cede all'iridato Loginov, poi la retrocessione del russo e arriva così, quasi 11 anni dopo Mosca, il secondo successo in Coppa del Mondo nel PSL austriaco. Tra le donne trionfo russo con la fenomenale Nadyrshina.

Un secondo posto da favola, nella “sua” Bad Gastein, località che gli aveva già regalato tre podi in carriera. Anzi no, perchè a quasi undici anni dal primo e unico trionfo in una lunghissima carriera, Aaron March festeggia il secondo successo in Coppa del Mondo, dopo il controllo video che ha tolto la vittoria a Dmitry Loginov, che l'aveva preceduto di 24 centesimi sul traguardo.

E così, il 14esimo podio diventa anche secondo sigillo in PSL nella notte di Bad Gastein, davvero speciale per una delle bandiere della nazionale di Cesare Pisoni, che aveva vissuto una giornata particolarmente difficile (ma siamo davvero abituati troppo bene, va detto); capitan Roland Fischnaller, secondo nella generale alla vigilia di questa gara, era infatti già uscito nella fase eliminatoria con il 26esimo tempo (buon per lui l'eliminazione di Benjamin Karl poi negli ottavi di finale), al pari di Maurizio Bormolini, 20esimo, e Edwin Coratti.

Nella fase finale March è poi riuscito a bruciare Payer per 1 solo centesimo nei quarti, beffando uno dei grandi rivali della sua carriera, Andreas Prommegger (che aveva giustiziato Mirko Felicetti negli ottavi), in semifinale, mentre il cammino di Daniele Bagozza, vincitore proprio a Bad Gastein lo scorso anno, si era fermato nei quarti contro l'altro russo Igor Sluev, vincitore tre giorni fa del PGS di Scuol e beffato per 6 centesimi nella small final contro Prommegger, salito sul terzo gradino del podio.

La gara femminile ha visto firmare il secondo capolavoro in tre giorni da parte della fenomenale russa Sofia Nadyrshina: prima vittoria in carriera sabato scorso, bis in un'altra disciplina quest'oggi, dominando le altre rivali (con Hofmeister fuori agli ottavi e Ledecka assente) con la sfrontatezza dei suoi 17 anni. Secondo e terzo posto ancora di marca Germania, con Loch e Joerg, mentre l'unica azzurra al via, Nadya Ochner, non si era qualificata per gli ottavi chiudendo 22esima.

Mercoledì a Bad Gastein la prima prova a squadre di questa Coppa del Mondo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
57
Consensi sui social

SNOWBOARD, SCELTI DAI LETTORI