Martedì 12 Novembre, 10:19
Utenti online: 34
Michela Caré
Michela Caré
Giornalista

foto di Ph.Trovati

Collegamento Passo Rolle - San Martino di Castrozza. I soldi non ci sono più?

Passo Rolle . Ph.Trovati

Sono scomparsi i 9 milioni e mezzo che sarebbero dovuti servire per il collegamento funiviario tra San Martino di Castrozza e Passo Rolle.

È quanto denuncia il consigliere Michele Dallapiccola che aveva seguito l’iter del protocollo firmato nel 2015 per far sì che le due località venissero collegate da una telecabina insieme anche alla realizzazione di un’altra serie di interventi come la sostituzione di due vecchie  seggiovie tra cui la Colbricon Express, inaugurata la scorsa stagione, e l’ammodernamento dell’impianto di innevamento.

Roberto Failoni, assessore all’artigianato, al commercio, alla promozione, allo sport e al turismo della provincia di Trento, ha così replicato sul suo profilo personale di facebook: “Siamo in fase di progettazione, i soldi servono quando l’opera va in appalto. Nel programma 2020-2022 saranno quindi coperti in maniera completa i finanziamenti necessari per tutta l’opera che riguarda San Martino – Passo Rolle. Nel frattempo, Trentino Sviluppo, su indicazione della Giunta, ha predisposto lo studio di impatto ambientale relativo all'impianto di collegamento S. Martino di Castrozza - Passo Rolle e alle opere accessorie. Il progetto è stato depositato presso la competente struttura provinciale e ha iniziato l'iter per il rilascio della valutazione di impatto ambientale. Per quanto riguarda il finanziamento dell'opera, ripeto, il relativo stanziamento sarà previsto nel nuovo piano triennale 2020 - 2022 di Trentino Sviluppo”.

Roberto Failoni aggiunge che nel triennio 2017/2019, per l’area in esame, sono state impiegate risorse per un totale di 15,4 milioni di euro per la realizzazione del bacino Ces (6,3 milioni), la realizzazione della telecabina Colbricon express (7,5 milioni) e la realizzazione del bacino Tognola (1,6 milioni).

“Possiamo confermare che da parte della Giunta provinciale c’è il massimo impegno ad operare per il rilancio di una importante località turistica, dando seguito agli impegni che sono stati presi nei confronti della comunità locale e degli imprenditori della zona” ha concluso l’assessore Roberto Failoni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA