Martedì 21 Novembre, 22:27
Utenti online: 1574
Michela Caré
Michela Caré
Giornalista

Bressanone - Plose, si torna a discutere sul collegamento tra città e montagna

pista plose

Giovedì 27 aprile si è tenuta una riunione in cui il Consiglio comunale ha approvato  all’unanimità l’organizzazione di un nuovo processo decisionale riguardo il collegamento tra Bressanone e la Plose.

Già nel 2014 si era tenuto un referendum riguardante la realizzazione di una funivia 3S con partenza dalla stazione dei treni di Bressanone e arrivo alla stazione a valle della cabinovia Plose, ma il progetto fu respinto in quanto si preferì un potenziamento tramite l’autobus.

L’obiettivo di adesso è quello di trovare una soluzione condivisa per collegare in modo diretto la città alla montagna accantonando l’ipotesi della funivia e valutando alternative.

Il processo decisionale approvato la settimana scorsa è suddiviso in tre fasi:

FASE 1: Preparazione della base decisionale – Definizione di obiettivi e criteri

• Approvazione dell’iter procedura da parte del Consiglio comunale;

• Coordinamento del processo da parte dei capigruppo insieme al gruppo di lavoro per la mobilità;

• Istituzione di un gruppo di lavoro su proposta dei gruppi consiliari composto da rappresentanti dei vari ambiti di interesse

nonché da cittadini;

• Incarico al suddetto gruppo di lavoro di elaborare, con accompagnamento professionale, i criteri e le variabili per un collegamento tra la città e la montagna;

• Ampio dibattito dei criteri e variabili elaborati insieme alla cittadinanza nell’ambito di un dialogo con i cittadini ai fini di una proposta da sottoporre al Consiglio comunale;

• Predisposizione di un modello di valutazione da parte del gruppo di lavoro di cui sopra come proposta per il Consiglio comunale, nonché approvazione da parte del Consiglio comunale;

 

FASE 2: Raccolta e valutazione dei progetti

• Raccolta di progetti, eventualmente anche sotto forma di incarico a un progettista oppure con un concorso di idee, da stabilire durante fase 1 dalla conferenza dei capigruppo oppure dal Consiglio comunale;

• Verifica preliminare delle varianti di progetto da parte di un gruppo di esperti, soprattutto per quanto riguarda la loro fattibilità;

• Valutazione qualitativa e comparativa delle varianti di progetto da parte del gruppo di lavoro – eventualmente integrato da esperti - sulla base del modello di valutazione approvato dal Consiglio comunale;

 

FASE 3: Presentazione e approvazione

• Presentazione del progetto/dei progetti realizzabile/i;

• Deliberazione e approvazione da parte del Consiglio comunale;

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA